Pane al curry con cipolle saltate

Il pane al curry con cipolle saltate colpisce sia per il suo colore giallo acceso, che per il suo profumo e il gusto inconfondibile. C’era una panetteria nel mio paese, che preparava una ciabatta con curry e cipolle, ma da qualche tempo non la fanno più, così ho deciso di mettermi all’opera e provare una ricetta del pane al curry, dopo qualche tentativo ho trovato quella giusta. Ovviamente non potevano mancare neanche le cipolle, fatte soffriggere prima per ammorbidirle un po’ e risaltarne il gusto. Gustato fresco a fette o anche tostato in padella dopo qualche giorno è perfetto come base per dei gustosi crostini o delle semplici bruschette.

Pane al curry con cipolle saltate
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni1 pagnotta
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gcipolle
  • 3 cucchiaiolio di semi
  • 250 gfarina 0
  • 150 gfarina 1
  • 80 gfarina integrale
  • 3 cucchiaicurry
  • 3 glievito di birra secco
  • 330 gacqua tiepida
  • 2 cucchiainisale

Preparazione

  1. Per preparare il pane al curry con cipolle saltate, sbucciate e tritate grossolanamente le cipolle.

    Scaldate una padella con l’olio di semi, aggiungete le cipolle e e fate soffriggere dolcemente per 6-7 minuti, mescolando ogni tanto. Togliete dalla padella e lasciate intiepidire.

  2. Mettete nella ciotola della planetaria la farina 0, la farina 1, la farina integrale, il curry e il lievito di birra. Mescolate. Unite l’acqua tiepida e iniziate a impastare. Unite il sale e continuate a impastare fino a quando l’impasto sarà incordato, ovvero si sarà staccato da bordi e fondo della ciotola e sarà attorcigliato intorno al gancio.

  3. A questo punto aggiungete le cipolle e impastate nuovamente fino a quando le cipolle saranno ben distribuite all’interno dell’impasto e l’impasto sarà incordato.

    Capovolgete l’impasto su una spianatoia cosparsa con semola rimacinata e praticate qualche piega. Formate quindi una palla, rimettete nella ciotola e lasciate lievitare per 1 ora e 30 minuti.

  4. Trascorsa l’ora di lievitazione, cospargete nuovamente la spianatoia con semola rimacinata e rifate delle pieghe. Foderate una ciotola (22-24 cm di diametro) con carta da forno. Rotolate l’impasto nella semola e adagiatelo nella ciotola con le pieghe rivolte verso il basso. Lasciate riposare coperto per ca. 1 ora e 30 minuti, fino a quando sarà visibilmente cresciuto di volume.

  5. Nel frattempo mettete in forno una pentola di ghisa con il suo coperchio (diametro ca. 24 cm) e poi preriscaldate il forno a 230 gradi (statico), con la pentola dentro.

    Trascorso il tempo di riposo dell’impasto, prelevate la pentola dal forno (con i guanti mi raccomando!) e trasferite l’impasto nella pentola, direttamente insieme alla carta da forno.

  6. Mettete il coperchio sulla pentola ed infornate a 230 gradi per 45 minuti. Dopo 40 minuti togliete il coperchio e continuate la cottura per altri 15-20 minuti, sempre a 230 gradi, ma appunto, senza coperchio. Se si dovesse scurire troppo, coprite con un foglio di alluminio.

    Togliete il vostro pane al curry dalla pentola e lasciate raffreddare su una gratella.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram o acquista il mio libro di cucina “Passione Cooking …in cucina con Julia!” con ben 89 ricette da preparare!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.