Pan brioche ripieno al cioccolato e profumo d’arancia – con lievito madre

Rullo di tamburi… pronti? Oggi vi lascio la mia prima ricetta preparata con il lievito madre. Il pan brioche ripieno al cioccolato e profumo d’arancia. Da tanto volevo provare il lievito madre, tanto lodato, ma anche temuto per i suoi tempi di preparazione piuttosto lunghi. Ma quando entri nel circolo vizioso dei food blogger, è difficile resistere e quindi prima o poi ti lanci. Complice anche il fatto di aver ricevuto il lievito madre niente meno che dalla cucina di Giallozafferano, in occasione dell’open day al quale ho partecipato a fine ottobre. Cioè, vuoi mettere il lievito madre di Giallozafferano, non può non funzionare, non credete? 😉 E così da un mesetto sto provando e sperimentando. Inizialmente con qualche delusione, lo ammetto, perché non è così semplice. Togli dal frigo, lascia a temperatura ambiente per un po’, pesa, rinfresca, lascia lievitare fino al raddoppio, impasta, lascia lievitare fino al raddoppio… ed il tutto alla giusta temperatura, ovvero intorno ai 28 gradi. E alla fine il segreto è tutto lì, la temperatura di lievitazione. E qui ringrazio Miky per i preziosi consigli.
E così, dopo aver provato dal pane alle focacce, oggi vi lascio la ricetta del pan brioche ripieno, che ho preparato seguendo la ricetta del blog Fables de Sucre, ed apportando qualche piccola modifica.
Ah, dimenticavo, per tenere al caldo, ovvero alla giusta temperatura il lievito madre, l’ho avvolto in una coperta (quella di mia figlia per l’esattezza)… e fu così, che dopo aver rimboccato le coperte alle bimbe, e poi anche al lievito madre, ho capito che ormai era un membro della famiglia :P.

Comunque, ecco come si prepara questo delizioso pan brioche dolce:

Pan brioche ripieno al cioccolato e profumo d'arancia - con lievito madrePan brioche ripieno al cioccolato e profumo d’arancia – con lievito madre

Ingredienti per uno stampo da plumcake:

Per l’impasto:
110 g di lievito madre rinfrescato e fatto lievitare fino al raddoppio (ca. 3-4 ore)
360 g di farina manitoba
110 g di zucchero
1 uovo medio
1 tuorlo medio
I semi di ½ bacca di vaniglia
130 g di latte a temperatura ambiente
35 g di olio di girasole
2 pizzichi di sale

Per il ripieno:
La scorza grattugiata di 1 arancia biologica
75 g di cioccolato fondente
1 cucchiaio di zucchero di canna

Inoltre:
latte per spennellare
granella di zucchero

Tempo di preparazione: 40 minuti
Tempo di lievitazione: ca. 8-10 ore
Tempo di cottura: 40-45 minuti a 165 gradi

Per preparare il pan brioche ripieno al cioccolato e profumo d’arancia, prendete il lievito madre rinfrescato, che avrete fatto lievitare al caldo fino al raddoppio del suo volume e mettetelo a pezzetti nella ciotola della planetaria. Potete anche impastare a mano, ma ci vorrà molto più tempo.
Quindi aggiungete la farina, lo zucchero, l’uovo e il tuorlo, i semi della bacca di vaniglia, circa metà del latte ed iniziate ad impastare. Aggiungete gradatamente il latte restante ed impastate fino a quando l’impasto sarà incordato. Quindi fino a quando formerà una palla attorno al gancio e sarà liscio, omogeneo ed elastico. Unite il sale e l’olio, un po’ alla volta, aspettando che quest’ultimo sia stato completamente assorbito prima di aggiungerne dell’altro. Non abbiate fretta, ci vorrà un po’ di tempo, circa 30 minuti in tutto. Quando l’olio sarà stato completamente assorbito, prendete l’impasto, pirlatelo, ovvero fate girare l’impasto tra le mani velocemente, per formare una bella palla regolare e lasciatelo riposare coperto, per 30 minuti.
Nel frattempo potete preparare il ripieno. Quindi tritate grossolanamente il cioccolato fondente e grattugiate la scorza dell’arancia.
Trascorso il tempo di riposo dell’impasto, stendetelo con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo con uno spessore di ca. 8 mm. Cospargetelo con lo zucchero di canna e poi distribuiteci la scorza di arancia ed i pezzetti di cioccolato. Arrotolate il tutto sul lato lungo e trasferite nello stampo da plumcake, con la chiusura verso il basso. Coprite con pellicola e fate lievitare fino al raddoppio, a una temperatura di circa 28 gradi. In estate non ci sarà problema, ma in inverno abbiate cura di avvolgerlo con una coperta in modo che stia veramente al caldo, altrimenti non lieviterà. Il tempo dipende dalla temperatura, io comunque l’ho lasciato tranquillamente tutta la notte.
Una volta raddoppiato, preriscaldate il forno a 165 gradi, spennellate il plumcake con del latte e cospargetelo con granella di zucchero.
Infornate a 165 gradi per ca. 40-45 minuti, fino a quando la superficie sarà leggermente dorata.
Sfornate e lasciate raffreddare.
Gustate il vostro pan brioche ripieno con cioccolato a colazione o per coccolarvi in ogni momento della giornata.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook

Salva

Salva

Salva

Precedente Mandorle e noci caramellate Successivo Zucca gratinata al forno - ricetta facile