Mazze di tamburo fritte – ricetta facile

C’è un piatto che probabilmente nessun bambino rifiuta. La cotoletta alla milanese. Anch’io la adoravo quando ero piccola (e pure ora che sono cresciuta ;)), ma quando mia mamma faceva le mazze di tamburo fritte, non c’era cotoletta che poteva reggere il confronto. Praticamente quando le metteva in tavola era come se fosse domenica, Pasqua e Natale messi insieme. In agosto. E ogni tanto settembre. Perché erano quelli i mesi in cui il collega di lavoro di mio papà le raccoglieva nei suoi boschi limitrofi. E visto che ne trovava tantissimi, da riempire cassette intere, ne regalava spesso a mio papà, per nostra grande gioia!
Per me rappresentano uno dei comfort food per eccellenza. Ecco come si preparano:

Mazze di tamburo fritte
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    3-4 minuti
  • Porzioni:
    4 persone

Ingredienti

  • Mazze di tamburo grandi o 8 piccole 4
  • Farina q.b.
  • Uova 2
  • Pane grattugiato ca. 250 g
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio per friggere q.b.

Preparazione

  1. Per preparare le mazze di tamburo fritte, prendete le mazze ti tamburo (freschissime ovviamente!), togliete il gambo e risciacquatele velocemente sotto l’acqua corrente. Pulite bene anche la parte inferiore, per eliminare eventuali animaletti o terra residua tra le lamelle. Cercate di fare il tutto più rapidamente possibile, in modo che non assorbano troppa acqua.

    Adagiate quindi i cappelli delle mazze di tamburo su della carta da cucina o un panno pulito e lasciatele asciugare o asciugatele delicatamente se andate di fretta.

    Se avete delle mazze di tamburo piccole potete lasciarle intere, altrimenti vi consiglio di tagliarle a metà, così sarà più facile girarle durante la cottura.

    Preparate quindi i soliti 3 piatti per impanarle. Ovvero 1 piatto con della farina, 1 piatto con le uova, che sbatterete con una forchetta dopo aver unito sale e pepe, e un terzo piatto con il pane grattugiato.

    Passate quindi tutte le mazze di tamburo nella farina e mettete da parte man mano che passate le prossime. Quindi passatele nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, premendo leggermente affinché quest’ultimo aderisca bene su tutta la superficie.

    Prendete quindi una padella e scaldateci abbondante olio. Immergete le mazze di tamburo impanate nell’olio bollente e lasciate friggere per 3-4 minuti, rigirandole a metà cottura, fino a quando saranno dorate.

    Togliete dall’olio, mettete su della carta da cucina per fare assorbire l’olio in eccesso e servite subito.

    Le mazze di tamburo fritte sono ottime accompagnate con dell’insalata fresca o anche dell’insalata di patate.

    Se ti é piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook.

Suggerimenti

*Se lo gradite, potete aggiungere del formaggio grattugiato o delle erbe aromatiche al pangrattato della panatura.

*Se l’uovo dovesse scarseggiare prima di riuscire a passarci tutte le mazze di tamburo, potete aggiungere qualche cucchiaio di latte o panna al uovo residuo, per evitare di doverne rompere un altro e consumarlo solo a metà.

Precedente Biscotti senza cottura con cioccolato e quinoa Successivo Crostata rustica con pomodorini e pesto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.