Crea sito

Le albicocche della Val Venosta

Attesa. Forse è questa la parola giusta che caratterizza la stagione delle albicocche della Val Venosta. Ma è un’attesa di quelle genuine, ansiose quanto basta e sincere. Sì perché se mentre in altre parti d’Italia la stagione delle albicocche sta quasi volgendo al termine, in Alto Adige, in Val Venosta, sta giusto per iniziare.

Ma è proprio questo che rende queste albicocche così speciali. L’attesa. Quel tempo che serve per fare maturare questi deliziosi frutti arancioni ad un’altitudine compresa tra i 700 e i 1.200 m, circondati da tante montagne e natura incontaminata, dove le giornate caldi e le notti fresche conferiscono alle albicocche il loro colore brillante. Il loro aroma si sviluppa piano piano, sfruttando al massimo le oltre 300 giornate di sole che caratterizzano la Val Venosta.

Le albicocche di montagna della Val Venosta

Le due varietà di albicocca della Val Venosta

Le varietà di albicocche della Val Venosta sono due, ognuna con la sua personalità ed il suo aroma inconfondibile. Parliamo infatti della Vinschger Marille, conosciuta anche come regina delle albicocche, e delle albicocche di montagna della Val Venosta, di cui le varietà principali sono Goldrich e Orangered.

Le prime, ovvero la varietà Vinschger Marille, hanno un sapore dolce-acidulo ed un aroma molto intenso, grazie alla particolare interazione tra zuccheri e acidi. Infatti vengono spesso richieste anche da grandi chef e dalle casalinghe amanti di marmellate e deliziosi dolci dove l’albicocca è l’attore principale.

Le secondo invece, chiamate semplicemente albicocche di montagna della Val Venosta, ma che comunque crescono fianco a fianco della Vinschger Marille, hanno una polpa soda, un gusto molto dolce ed un colore più caldo, che va dall’arancione al rosso, caratteristica dovuta proprio all’escursione termica tra giorno e notte.

Le albicocche di montagna della Val Venosta Vinschger Marille

La stagione della Vinschger Marille e delle albicocche di montagna della Val Venosta

Ma quando si trovano questi deliziosi frutti arancioni più dolci gli uni, più aciduli gli altri? Facile, quando hanno catturato abbastanza raggi solari e calore per raggiungere il giusto aroma e la giusta maturazione. Si parla quindi di una stagione che va da circa metà luglio a metà agosto, periodo in cui sia la Vinschger Marille che le albicocche di montagna della Val Venosta sono disponibili direttamente sul posto, presso tante cooperative sparse sul territorio e anche in innumerevoli negozi selezionati!

Anche in questo caso, come per le fragole della Val Martello in Val Venosta, ho avuto il piacere di realizzare tante gustose ricette, proprio con la varietà Vinschger Marille, che adoro da sempre.

Se volete restare sempre aggiornati sulla grande varietà di frutta e verdura di Mela Val Venosta, seguite le loro pagine Facebook e Instagram.

Ecco le ricette che ho preparato con la Vinschger Marille della Val Venosta

Crostini con chutney di albicocche e formaggio filante

Muffin con albicocche e cacaoGhiaccioli di albicocche e cocco