Frittelle di mele dell’Alto Adige – ricetta golosa

Quante scorpacciate di frittelle di mele che mi sono fatta da piccola. Era sempre una gran festa tra noi cugini quando le preparava la nonna, ed tra noi sorelle quando le preparava la mamma… ed in quel caso era anche meglio, visto che eravamo solo in 2 a dovercele dividere ;). Le frittele di mele sono tipiche dell’Alto Adige, qui vengono spesso servite anche alle feste campestri, accompagnate anche da marmellata di mirtilli rossi. Esistono diverse varianti per la pastella. Personalmente questa è quella che preferisco, in quanto la pastella viene bella gonfia, croccante fuori e morbida dentro ed anche se fritta, non è per niente unta, grazie all’aggiunta del rum. La ricetta l’ho presa da mia mamma, che l’ha tratta ormai anni fa dal libro “Traditionelle Pustertaler Küche”, un libro che raccoglie le specialità della Val Pusteria e non solo.
Ecco come si preparano:

Frittelle di mele dell'Alto Adige - ricetta golosaFrittelle di mele dell’Alto Adige – ricetta golosa

Ingredienti per 6 persone:

5 mele
Il succo di 1 limone
2 uova
1 cucchiaio di zucchero
125 ml di latte
1 cucchiaio di rum
120 g di farina
½ cucchiaino di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale

Inoltre:
Olio per friggere
Zucchero a velo per decorare

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di riposo: 30 minuti
Tempo di cottura: 3-4 minuti

Per preparare le frittelle di mele dell’Alto Adige iniziate preparando la pastella. Dividete i tuorli dagli albumi e mettete in frigo questi ultimi. Montate i tuorli insieme allo zucchero, quindi aggiungete il latte, il rum ed infine la farina setacciata insieme al lievito. Quando avrete ottenuto una pastella omogenea, coprite con una pellicola e lasciate riposare per mezz’oretta in frigo.
Nel frattempo lavate e sbucciate le mele e privatele del torsolo. Tagliatele quindi a fette di ca. 5 mm e cospargetele con succo di limone.
Trascorso il tempo di riposo della pastella, montate a neve gli albumi messi da parte con un pizzico di sale ed incorporateli alla pastella, con movimenti dall’alto verso il basso.
Scaldate abbondante olio in una padella a sponde alte e quando sarà caldo a sufficienza immergete le fette di mela nella pastella e tuffatele quindi nell’olio bollente. Lasciate dorare su entrambe i lati per un paio di minuti. Togliete dall’olio e adagiate su della carta da cucina per far assorbire l’olio in eccesso.
Servite subito le vostre frittelle di mele dell’Alto Adige, cosparse con dello zucchero a velo, per gustarle calde in tutta la loro fragranza. Anche fredde non sono male, in questo caso vi consiglio di non metterle una sopra l’altra per conservarle, in quanto la pastella fritta tende ad ammollarsi. Mettetele su un piatto una accanto all’altra e scaldatele a microonde per qualche secondo.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook

Salva

Salva

Precedente Sformato soffice con le mele Successivo Gnocchi con gamberi e speck - cremosi e saporiti