Crostata di mele cotogne speziata

Oggi vi propongo una crostata di mele cotogne, speziata con il cardamomo. Una vera delizia per il palato, che, servita con la panna montata è la fine del mondo. Ma anche senza panna montata è buona comunque eh.

Credo sia il primo anno che io abbia visto le mele cotogne in vendita al supermercato, normalmente erano abbastanza difficili da trovare. A meno che non si avesse un albero di cotogne in giardino, o, come nel mio caso, suoceri generosi che hanno un albero e me ne passano un po’.

Chissà che questo frutto a mio avviso meraviglioso non ottenga nuovamente un po’ di meritato apprezzamento e sia facilmente reperibile per tutti.

Crostata di mele cotogne speziata
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    12 fette

Ingredienti

Per la frolla

  • Farina 300 g
  • Zucchero a velo 80 g
  • Sale 1 pizzico
  • Lievito in polvere per dolci 1/2 cucchiaino
  • Scorza di limone 1 cucchiaino
  • Burro 120 g
  • Uovo 1
  • Latte 2 cucchiai

Per il ripieno

  • Mele cotogne 750 g
  • Limone 1
  • Zucchero 75 g
  • Capsule di cardamomo (o 1 cucchiaino di quello in polvere) 2
  • Cranberry (o uvetta) 3 cucchiai
  • Anacardi 3 cucchiai

Inoltre

  • Tuorlo 1
  • Latte 1 cucchiaio

Preparazione

  1. Per preparare la crostata di mele cotogne speziata, iniziate con la frolla. Mettete nel mixer farina, zucchero a velo, lievito, sale, scorza di limone grattugiata, burro a pezzetti, uovo e latte. Azionate il mixer per ca. 30 secondi ad alta velocità, fino ad ottenere un composto bricioloso, che inizia a compattarsi.

  2. Trasferite quindi sulla spianatoia e lavorate brevemente con le mani, giusto il tempo di ottenere un impasto piuttosto omogeneo. Appiattite, avvolgete con pellicola e lasciate riposare in frigo per ca. 1 ora.

    Se non avete il mixer, potete lavorare l’impasto completamente a mano, impastando tutti gli ingredienti, ma prestando attenzione a non lavorare troppo l’impasto, altrimenti poi risulterà duro dopo la cottura.

  3. Nel frattempo preparate il ripieno. Preparate una padella capiente e spremeteci il succo del limone.

  4. Lavate bene le mele cotogne sotto l’acqua corrente, strofinandole per eliminare tutta la parte pelosa, che altrimenti risulterebbe amara.

    Sbucciatele, private del torsolo e tagliate a piccoli cubetti la polpa.

  5. Mettete le mele cotogne tagliate nella padella con il succo di limone, man mano che le tagliate, e mescolate subito con il succo di limone, altrimenti si scuriscono.

  6. Aggiungete lo zucchero, aprite le capsule di cardamomo ed aggiungete i loro semi alle mele cotogne.

    Cuocete quindi il tutto per ca. 10-15 minuti, mescolando ogni tanto. Fino a quando le mele cotogne si saranno ammorbidite, ma saranno ancora sode.

  7. Togliete dal fuoco, aggiungete i cranberry e lasciate raffreddare.

    Tritate grossolanamente gli anacardi, tostate in una padella senza olio o burro per qualche minuto ed aggiungete alle mele cotogne. Mescolate.

  8. Preriscaldate il forno a 190 gradi (ventilato).

    Stendete 2/3 della pasta frolla su una spianatoia leggermente infarinata, fino a foderarci la vostra tortiera per crostate (ca. 28 cm di diametro), sia fondo che bordi.

  9. Cuocete alla cieca, ovvero coprendo la frolla con carta da forno e coprendo questa con legumi o sfere di ceramica adatte alla cottura alla cieca.

    Infornate per 12 minuti a 190 gradi.

  10. Sfornate, togliete legumi o sfere e carta da forno e mettete il ripieno di cotogne sulla frolla.

    Stendete parte della frolla restante per coprire tutto il ripieno e con il resto create qualche decoro per la crostata.

  11. Mescolate il tuorlo con il latte e spennellateci tutta la crostata.

    Infornate nuovamente a 190 gradi per ca. 30-35 minuti, fino a doratura.

    Sfornate la vostra crostata di mele cotogne e servite calda o fredda accompagnata con della panna montata.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook.

  12. Crostata di mele cotogne speziata
  13. Crostata di mele cotogne speziata

Precedente Erdäpfelriebel - specialità dell'Alto Adige Successivo Risotto spinaci e gorgonzola - semplice e cremoso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.