Crema di limone senza panna – cremosa e leggera

Ricetta della nonna, ricetta della nonna, eccola ;). Vi avevo già promesso questa crema di limone senza panna, quando vi ho lasciato la ricetta della crema lemon curd qualche tempo fa. Il sapore le assomiglia molto, ma questa crema di limoni é più leggera, preparata senza burro e senza panna.

È uno dei dessert al cucchiaio, cavalli di battaglia di mia nonna, me la prepara spesso… tranne quella volta, che mi ha preparato la crema di banane (che sono l’unica cosa che non mi piace ;)), perché era convinta che io la adorassi… invece è mia sorella che la adora. E niente, quel giorno, pranzo senza dolce per me dalla nonna ;).

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4-6 persone

Ingredienti

  • Limoni (Scorza e succo) 2
  • Zucchero 100 g
  • Uova 2
  • Amido di mais (colmi) 4 cucchiai

Preparazione

  1. Per preparare la crema di limone senza panna, grattugiate la scorza dei due limoni e mettete da parte.

    Spremete poi il succo dei due limoni e mettetelo in un pentolino, insieme allo zucchero, alla scorza di limone e a mezzo litro di acqua. Portate ad ebollizione, mescolando ogni tanto per fare sciogliere lo zucchero.

  2. Nel frattempo separate i tuorli dagli albumi e mettete da parte questi ultimi.

  3. Mescolate bene i tuorli con l’amido di mais e ca. 100 ml di acqua. Fovrete ottenere un composto liscio e piuttosto liquido.

  4. Quando l’acqua al limone bolle, versate il composto  di tuorli e amido a filo, mescolando contemporaneamente affinché non si formino grumi.

  5. Lasciate raffreddare il tutto.

    Una volta raffreddato, montate a neve gli albumi ed incorporateli al composto di limoni e tuorli.

  6. Riponete la vostra crema di limone senza panna in frigo per almeno un paio di ore prima di servirla.

    Se ti é piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook.

Suggerimenti

Se dovesse succedere che dopo l’aggiunta del composto di tuorli e maizena il tutto dovesse risultare grumoso, non temete, prendete il frullatore a immersione e frullate fino ad ottenere nuovamente un composto omogeneo, e poi procedete con gli altri passaggi.

Precedente Frittelle di mele a pezzetti e ricotta Successivo Spaghetti integrali con pesto di radicchio e mandorle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.