Challah al miele di castagno

Oggi facciamo un viaggio in Israele, con la challah, questo pane a forma di treccia tipico della cultura ebraica, consumato soprattutto durante lo Shabbat, ovvero il giorno di riposo degli ebrei e durante altre festività, tranne Pesach, la Pasqua ebraica. Si tratta di un pane poco dolce, che può essere abbinato sia ad affettati salati che anche a confetture e creme dolci. Se durante l’anno la challah si prepara soprattutto a forma di treccia, per Rosh Hashanah, il Capodanno ebraico, la challah viene preparata tonda, ovvero a forma di cerchio, per simboleggiare il ciclo di un anno. Originariamente veniva preparata con farina, acqua, uova, olio, lievito e zucchero. Nel corso del tempo si sono aggiunte tante varianti, dalla semplice sostituzione dello zucchero con miele, come nel mio caso, all’arricchimento dell’impasto con altri ingredienti come ad esempio uvetta, zafferano o anche mele. Io la prossima variante ce l’ho già in mente… stay tuned ;).

Challah al miele di castagno
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni1 challah (ca. 20 fette)
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaInternazionale

Ingredienti

Per l’impasto

  • 2 cucchiainilievito di birra secco
  • 65 gmiele di castagno
  • 200 mlacqua tiepida
  • 565 gfarina 0
  • 1 cucchiainosale
  • 2uova
  • 75 mlolio di semi

Inoltre

  • 1uovo (per spennellare)
  • q.b.sesamo (io ho usato sesamo nero)

Preparazione

  1. Per preparare la challah con miele di castagno, nella ciotola della planetaria mettete l’acqua tiepida, il miele e il lievito. Mescolate bene affinché si sciolga, coprite e lasciate riposare per ca. 15 minuti.

  2. Terminato il tempo di riposo sulla superficie del lievitino si sarà formata una leggera schiuma. A questo punto unite la farina e azionate la planetaria. Aggiungete anche il sale, poi le due uova e impastate il tutto fino a quando l’impasto sarà omogeneo. Ora versate l’olio di semi, un po’ per volta e continuate a impastare fino a quando l’impasto sarà incordato, ovvero si sarà staccato da fondo e pareti della ciotola e sarà attorcigliato intorno al gancio. Ci vorranno ca. 20 minuti.

  3. Challah al miele di castagno

    Togliete l’impasto, che sarà bello morbido, dalla ciotola, praticate un paio di pieghe, formate una palla e rimettetelo nella ciotola. Lasciate lievitare coperto, al caldo e riparato da eventuali correnti d’aria per un paio d’ore, fino a quando l’impasto sarà raddoppiato.

  4. Quando l’impasto sarà raddoppiato, trasferitelo sulla spianatoia, impastate brevemente con le mani per sgonfiarlo e poi dividetelo in quattro pezzi uguali. Con ogni pezzo formate un serpentello lungo ca. 50 cm. Mettete i quattro serpentelli di impasto sulla spianatoia davanti a voi, in senso verticale. Unite le quattro punte in cima. Poi prendete il quarto serpentello (ovvero quello tutto a destra) e fatelo passare sopra al terzo, poi sotto al secondo e poi sopra al primo. Ora prendete nuovamente il serpentello più a destra, fatelo passare nuovamente sopra al terzo, sotto al secondo e sopra al primo. Proseguito in questo modo fino ad arrivare in fondo e la treccia avrà preso forma. Unite la parte finale schiacciando in modo che i quattro serpentelli stiano uniti, poi trasferite su una teglia foderata con carta da forno e lasciate lievitare coperto per un’altra ora circa, fino a quando sarà raddoppiato di volume.

  5. 15 minuti prima del termine di lievitazione preriscaldate il forno a 180 gradi (statico). Rompete l’uovo in una ciotolina e sbattetelo con una forchetta. Spennellate la challah con l’uovo sbattuto e cospargetela con i semi di sesamo. Infornate a 180 gradi per ca. 30-35 minuti, fino a doratura.

    Sfornate, lasciate raffreddare la vostra challah e servite tagliata a fette in abbinamento a affettati salati ma anche confetture dolci.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram o acquista uno dei miei libri di cucina “Passione Cooking …in cucina con Julia!” o Global Cooking – Le mie ricette dal mondo!

  6. Challah al miele di castagno
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.