Cavolo in pastella senza glutine

Il cavolo in pastella senza glutine si prepara con pochi ingredienti ed è ottimo da servire con l’aperitivo o anche come secondo vegetariano.

Il segreto di ottenere una frittura croccante ed asciutta è avere tutti gli ingredienti per la pastella freddissimi. Ecco come si prepara!

Cavolo in pastella senza glutine
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 persone

Ingredienti

Per la pastella

  • Farina di riso 110 g
  • Birra senza glutine freddissima 190 g
  • Sale 2 pizzichi

Inoltre

  • Cavolfiore piccolo 1
  • Broccolo piccolo 1
  • Sale q.b.
  • Olio per friggere q.b.

Preparazione

  1. Per preparare il cavolo in pastella senza glutine ed ottenere una frittura croccante ed asciutta, è importante che tutti gli ingredienti per la pastella siano freddissimi.

  2. Mettete quindi la farina di riso in una ciotola e riponete in freezer. Mettete in freezer anche la birra, se non ce l’avete già in frigorifero.

  3. Nel frattempo preparate il cavolfiore ed i broccoli.

    Portate a bollore abbondante acqua salata in una pentola capiente.

  4. Prelevate le cimette del cavolfiore e dei broccoli e lavateli sotto l’acqua corrente. Tuffate entrambe nell’acqua bollente e fate cuocere per 2-3 minuti, fino a quando si saranno leggermente ammorbiditi, ma ancora belli croccanti. Provate ad infilarli con una forchetta.

  5. Toglieteli dall’acqua e fateli raffreddare ed asciugare molto bene, tamponandoli anche con della carta da cucina. E’ importante che siano molto asciutti.

  6. Quando le cimette fredde ed asciutte, scaldate 3-4 dita di olio in una pentola capiente.

  7. Prendete la ciotola con la farina dal freezer, aggiungete un pizzico di sale ed unite la birra freddissima, mescolando semplicemente con una forchetta. Va bene anche se rimane qualche piccolo grumo.

  8. Immergete le cimette di cavolo nella pastella, poche per volta, e poi tuffatele nell’olio bollente. Fate friggere per qualche minuto, fino a doratura.

  9. Togliete dall’olio con una schiumarola e adagiate su della carta da cucina per fare assorbire l’olio in eccesso.

    Servite il vostro cavolo in pastella caldo, con un pizzico di sale ed accompagnato ad esempio da una salsa all’aglio, o una salsa a vostro piacere.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram.

Suggerimenti

Potete utilizzare questa pastella anche per friggere altre verdure come carote, zucchine, peperoni, ecc., o anche gamberi.

Precedente Torta crumble di grano saraceno e crema Successivo Farro e riso con verdure - primo vegetariano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.