Crea sito

Canederli di speck o Speckknödel – ricetta Alto Adige

Uno dei piatti simbolo dell’Alto Adige, i canederli di speck, qui meglio conosciuti come Speckknödel. Morbide palline preparate con pane raffermo ed ovviamente l’immancabile speck, con aggiunta di latte, uova e poco altro.

Nati come piatto del riciclo, per consumare il pane raffermo, i canederli di speck sono onnipresenti ancora oggi sulle tavole in Alto Adige, ed anche oltreconfine. Non potrebbe essere altrimenti, sono talmente buoni e semplici da preparare, e poi, piacciono a grandi e piccini!

Ah e no, non è che mi sono svegliata dopo quasi 4 anni di blog a lasciarvi la ricetta, ce l’avevo già, era una delle prime pubblicate, ma la foto non gli rendeva giustizia, quindi… 😉

Canederli di speck o Speckknödel - ricetta Alto Adige
  • Preparazione: 25 Minuti + riposo 60 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12 canederli

Ingredienti

Per i canederli

  • Pane raffermo 300 g
  • Speck dell'Alto Adige 160 g
  • Cipolla piccola 1
  • Olio di semi 40 ml
  • Latte 350 ml
  • Uova 2
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Prezzemolo tritato 2 cucchiaini

Per servire

  • Brodo di carne 1,5 l
  • Erba cipollina tritata q.b.

Preparazione

  1. Per preparare i canederli di speck, tagliate il pane raffermo a cubetti, ca. 5 x 5 mm. Mettete in una ciotola.

  2. Tagliate lo speck a dadini piccoli di ca. 4 x 4 mm e mettete da parte.

    Tritate la cipolla e fatela soffriggere nell’olio per qualche minuto. Quindi unite i dadini di speck e fate rosolare per altri due minuti.

  3. Aggiungete cipolla e speck rosolati al pane raffermo e mescolate.

  4. Scaldate il latte fino a quando sarà tiepido, unite le uova e mescolate con una frusta per amalgamare. Salate e pepate.

    Versate il composto sul pane raffermo, aggiungete il prezzemolo tritato e mescolate bene con un cucchiaio per amalgamare tutti gli ingredienti. In alternativa, lavorate il composto direttamente con le mani.

    Coprite con coperchio o pellicola e lasciate riposare per un’oretta.

  5. Portate a bollore il brodo in una pentola capiente.

    Bagnatevi le mani, prelevate un pezzetto di composto di pane raffermo e speck e formate una pallina con ca. 4-5 cm di diametro. Continuate fino ad esaurimento del composto, adagiando i canederli sul piano di lavoro o un tagliere.

  6. Tuffate quindi i canederli di speck nell’acqua bollente, portate nuovamente a bollore, abbassate il fuoco e coprite con coperchio. Lasciate bollire dolcemente per ca. 15 minuti.

  7. Servite i vostri canederli di speck insieme al brodo, aggiungendo un po’ di erba cipollina tritata.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram.

  8. Canederli di speck o Speckknödel - ricetta Alto Adige

Suggerimenti

  • I canederli di speck sono ottimi anche serviti “asciutti” e accompagnati da un’insalata di cavolo cappuccio. In questo caso, invece di cuocerli nel brodo, potete cuocerli semplicemente in acqua salata.
  • Mai tagliare i canederli con il coltello mi raccomando, sarebbe un’offesa per il cuoco! I canederli devono essere talmente morbidi, da tagliarli semplicemente con la forchetta!

4 Risposte a “Canederli di speck o Speckknödel – ricetta Alto Adige”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.