Crea sito

PIZZA AD ALTA IDRATAZIONE CON LIEVITO MADRE BIMBY

Bè, che dire.. Sono ancora alle prime armi con il lievito madre, ma sono rimasta molto soddisfatta della riuscita di questa pizza.

Un impasto molto leggero, ricco di bolle!
La lievitazione si aggira intorno alle 16 ore circa. Ho cotto poi la pizza nel fornetto g3ferrari, ma è possibile cuocere la pizza anche nel forno di casa.

Prova la Pizza ad Alta Idratazione con Lievito Madre e taggami sulla pagina Instagram. Sarò felicissima di ricondividere!

  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Ore
  • Tempo di riposo16 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2-3 Pizze
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 430 gFarina integrale
  • 367 gAcqua
  • 100 gPasta Madre (Rinfrescata da almeno 4-5 ore)
  • 10 gSale
  • 1 cucchiainoZucchero
  • 10 gOlio extra vergine

Per Farcire:

  • q.b.Passata di pomodoro
  • q.b.Mozzarella per Pizza
  • q.b.Origano
  • q.b.Prosciutto crudo
  • q.b.Mozzarella di bufala
  • q.b.Ricotta
  • q.b.Pomodorini

Preparazione

  1. Nel boccale mettete la pasta madre rinfrescata, l’acqua e lo zucchero e sciogliete 3 minuti, 37°, velocità 3.

    Unite la farina e impastate 1 minuto, velocità spiga. Aggiungete l’olio ed infine il sale e impastate nuovamente 4 minuti, velocità spiga.

  2. Trasferite l’impasto su un piano di lavoro precedentemente infarinato con farina rimacinata. Lasciate puntare per circa 30 minuti senza niente sopra.

    Iniziate a realizzare le pieghe a tre come in queste foto.

  3. Con le mani infarinate stendete l’impasto dando una forma rettangolare.

    Prendete un lato dell’impasto e ripiegatelo verso il centro, fate la stessa cosa con il lato opposto, e fate così anche per gli altri due lati.

    Arrotolate l’impasto e mettetelo in una ciotola unta d’olio, coprite bene con pellicola e lasciate lievitare in forno spento per 16-17 ore.

  4. Io ho rinfrescato il lievito madre il giorno prima, la sera del giorno seguente ho realizzato l’impasto, fatto le pieghe e lasciato lievitare a temperatura ambiente fino al pranzo del giorno dopo.

  5. Il giorno seguente, circa 1 ora prima di infornare le vostre pizze, trasferitela su un piano infarinato e dividete il panetto in 2-3 parti. Coprite con pellicola e lasciate riposare circa mezz’ora.

  6. Preriscaldate il forno a 230°.

    Aiutandovi sempre con farina rimacinata, stendete le vostre pizze aiutandovi con i polpastrelli delle mani così per non far sgonfiare l’impasto.

    Condite con passata di pomodoro e basilico.

    Infornate quando il forno avrà raggiunto la temperatura mettendo la teglia della pizza a diretto contatto con il ripiano più basso.

    Fate cuocere per circa 10 minuti sul ripiano basso e poi altre 7-8 minuti in quello centrale.

    Mettete la mozzarella gli ultimi 5 minuti di cottura e fate cuocere nella parte alta del forno per 3-5 minuti massimo finchè la mozzarella non risulterà ben dorata. Tenete controllato il forno in questo fase perchè è un attimo che si bruci.

    Togliete con attenzione dal forno e concludete la farcitura con prosciutto crudo e mozzarella di bufala per una pizza, e pomodorini e ricotta per l’altra.

  7. Per la cottura io invece ho utilizzato il fornetto g3ferrari, quindi ho condito con pomodoro, mozzarella e infornato per 5 minuti. Farcito poi con prosciutto crudo e mozzarella di bufala; pomodorini e ricotta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.