Crea sito

Torta Ricciolina o di Tagliatelle

Print Friendly, PDF & Email

Torta Ricciolina o di Tagliatelle, dove se non a Bologna si fà una torta con le tagliatelle? Sembra che sia una specialità Bolognese quindi inutile dirvi che è buonissima, ma anche Ferrara ne reclama le origini, èd è un dolce che ha creato non poche dispute tra le due città. Pare che abbia origini rinascimentali e che le tagliatelle che ne decorano la superficie non siano altro che un omaggio alla bionda chioma di Lucrezia Borgia, signora del Castello Estense di Ferrara per quasi un ventennio. Abbastanza facile da fare e neanche tanto lunga se fatta a tappe. Non ha tantisssimi ingredienti ma la bontà è indescrivibile e non adatta ai bambini perchè contiene anche se poco del liquore. 


Torta Ricciolina o di Tagliatelle

Ingredienti:

  • Farina g. 200
  •  Zucchero semolato g. 80
  • Burro g. 80
  • Limone nr.1 (buccia grattugiata) non trattato
  • Uovo n. 1
  • Lievito per dolci 1/2 bustina
  • Sale 1 pizzico di

Ingredienti per ripieno:

  • Zucchero semolato g. 180
  • Mandorle pelate g. 250
  • Cedro g. 100 di (se piace)
  • Liquore mandorla amara n. 4 cucchiai

Ingredienti per la sfoglia:

  • Farina g. 100
  • Uovo n. 1
  • Rum n. 2 cucchiai
  • Burro g. 15

Per bagnare dopo la cottura:

  • Alchermes ml.50
  • Mandorla amara ml.50

Procedimento:

La Base:

Mettere lo zucchero in un mixer insieme alla scorza di limone e tritare aggiungendo qualche cucchiaio di farina presa dal peso totale.

Aggiungere il burro e impastare velocemente se il vostro apparecchio non lo consente potete trasferire tutto in una ciotola e impastare anche il resto della farina molto velocemente e formare il panetto.

Avvolgerlo nella pellicola e metterlo in frigo a riposare almeno per 60 minuti.

La sfoglia:

Preparare le tagliatelle con gli ingredienti sopra descritti, il procedimento quì  tirandole il più possibile sottili, lasciarla asciugare stesa quindi tagliarle con il coltello sottili il più possibili, con la macchina trafila per spaghetti o tagliolini.

Il ripieno:

Mettere nel mixer le mandorle con lo zucchero e tritarle ma un pò grossolane.

Mettere il trito in una ciotola e aggiungere il liquore mescolando con un cucchiaio.

Tagliare le tagliatelle a mano della larghezza di 1/2 cm.

Riprendere dal frigo la pasta frolla, lavorarla leggermente per ridargli elasticità e stenderla della misura per foderare una tortiera di 24/26 cm. ritagliare i bordi a filo, quindi metterci sopra il trito di mandorle e zucchero.

Coprire con le tagliatelline sparse anche disordinatamente ma abbastanza omogenee.

Con la pasta frolla ritagliata fare dei decori a vostro piacere ma non è necessario.

Cuocere nel forno preriscaldato a 170° statico per 40 minuti, controllando che non prenda troppo colore e se necessita coprirla con un foglio di carta stagnola.

Appena è cotta con delicatezza tirarla fuori dal forno e bagnarla con uno spruzzino con i due liquori mescolati ( con il calore l’alcool evapora).

Spolverarla con un cucchiaio di zucchero semolato in modo che acquisti brillantezza.

Raccomandazione: Le tagliatelle vanno messe crude, si possono tagliare della larghezza desiderata, a chi piacciono sottili e achi piacciono un pochino più larghe.

Grazie per essere passata/o e alla prossima ricetta!

*Se ti piacciono le mie ricette clicca “Mi Piace” nella mia pagina Facebook la trovi qui sotto. Così resti sempre aggiornata/o automaticamente con le nuove ricette oltre a riempirmi di gioia.

Salva

Salva

Salva

Ti potrebbero interessare altre ricette?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.