Crea sito

Tagliatelle al nero di seppia

Print Friendly, PDF & Email

Tagliatelle al nero di seppia, sembra una ricetta insolita ma non è così perchè in Veneto è di tradizione. Il nero di seppia è il colorante più naturale in assoluto quindi chi è scettico (io ne ho uno in famiglia) può stare tranquillissimo… Si prestano a moltissimi condimenti sempre a base di pesce, sughi in bianco con seppie, con gamberi, con salmone affumicato ecc.ecc.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gFarina 0
  • 100 gSemola di grano duro rimacinata (+ quella per spolverare)
  • 3Uova
  • cucchiaioOlio di semi di girasole
  • 2 bustineNero di seppia

Preparazione

  1. In una ciotola rompere le uova, aggiungere il nero di seppia e sbattere con una forchetta.

  2. Mescolare le due farine sopra alla spianatoia, poi fare la classica fontana al centro e rovesciarci le uova, aggiungere l’olio quindi cominciare a sbatter ed incorporare farina.

  3. Appena comincia ad avere un aspetto asciutto continuare a lavorare con le mani finchè il panetto avrà un aspetto liscio e vellutato.

  4. Coprire il panetto con una ciotola a campana e lasciarlo riposare per circa trenta minuti.

  5. Con il matterello oppure con la macchina sfogliatrice tagliare prima delle strisce di pasta e tirarle con la macchina cominciando dallo spessore più grosso fino al terz’ultimo, dovranno essere più spesse rispetto alle classiche tagliatelle.

  6. Stendere le sfoglie man mano che sono pronte e coprirle. Riprendere la prima sfoglia e con l’apposito attrezzo per le tagliatelle tagliarle tutte.

  7. Fare con ogni sfoglia tagliata un mucchietto e spolverarlo con un pochino di semola.

  8. Per chi usa il matterello per tirare la sfoglia procedere come con la sfoglia gialla classica ma lasciarla più spessa.

  9. Cuocerle in acqua bollente salata per cinque minuti sempre assaggiando prima di scolarle.

    Esempio del piatto con condimento al salmone.

  10. Consiglio: Volendo l’impasto si può fare anche con un robot da cucina se siete abituate ad usare questo metodo.

    Ricetta di esempio quì

Note

Grazie per essere passata/o e alla prossima ricetta! *Se ti piacciono le mie ricette visita anche la pagina Facebook cliccando Quì poi metti mi “Mi Piace” per restare sempre aggiornata/o automaticamente con le nuove ricette. Enjoy

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.