Crea sito

Stria Bolognese

Print Friendly, PDF & Email

Stria Bolognese, vi propongo quello che ogni parte d’Italia è una focaccia ed in effetti lo è, a Bologna invece Stria che significa Strega e aveva un ruolo ben preciso. Il suo nome deriva dal fatto che si faceva una focaccia da infornare per testare la temperatura del forno (ovviamente nei forni a legna ) e da questo il nome Stria (Strega). Un’ impasto molto semplice ma arricchita in superficie da striscioline di pancetta fresca che nelle case contadine non mancava mai. La sua consistenza è tenera dentro e croccante fuori come croccante è anche la pancetta in superficie.

Stria Bolognese

Ingredienti:

  • Farina g. 600
  • Lievito di birra fresco g. 25
  • oppure 1 bustina di lievito di birra secco
  • Strutto g. 40 (oppure burro) morbido
  • Sale fino n. 15 g.
  • Pancetta fresca g. 150 (per farcire)
  • Latte tiepido ml. 150
  • Acqua tiepida ml. 150

Procedimento:

In una ciotola lavorare g. 100 di farina con il lievito, 5 cucchiai di acqua, coprire e lasciare riposare per 1 ora.

Setacciare la restante farina in una ciotola o planetaria e mescolarci il sale.

Aggiungere il lievitino, poi i liquidi e impastare per qualche minuto per amalgamare bene.

Aggiungere anche lo strutto oppure burro, impastare ancora.

Formare una palla e metterla dentro ad una ciotola unta, formando il classico taglio in superficie, coprire e mettere a lievitare in un posto tiepido fino al raddoppio del volume (circa tre ore) dipende molto dalle temperature.

Ungere una teglia, rovesciare il panetto delicatamente e allargarlo dall’ interno verso l’esterno fino allo spessore di cm. 1,5.

Lasciarla ancora levitare Per un’ora circa e intanto riscaldare il forno alla massima temperatura.

Con una forchetta fare dei buchi in modo che non faccia le bolle.

Infornare e abbassare la temperatura a 200° facendola cuocere per 20 minuti.

Tagliare a striscioline la pancetta e trascorso il tempo di cottura distribuirla sopra alla stria e rimettere in forno per altri 10 minuti o poco più (dipende dal forno).

La Stria Bolognese è buona calda ma anche fredda, sia semplice che farcita con formaggi.

Consiglio: Se avete più tempo per la lievitazione potete dimezzare il lievito e raddoppiare i tempi di lievitazione. Se proprio non si vuole utilizzare lo strutto sostituirlo con 30 g. di olio.

Grazie di essere passata/o e alla prossima ricetta!

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche sui social: 

Facebook  Pinterest   Google+  Twitter  Instagram

Salva

Salva

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.