Crea sito

Pesto alla Genovese

Print Friendly, PDF & Email

Con l’arrivo della primavera il Basilico la fa da padrona. Quando poi entri in un negozio ti arriva il suo profumo, subito viene in mente un bel piatto di linguine al pesto!!! Oggi per me è stato così non ho resistito al suo profumo e ho comperato tutta la piantina, appena a casa ho fatto subito il pesto. Di ricette di pesto ce ne sono tante, io come in tutte le mie ricette tradizionali amo farle il più possibile simile all’originale che poi originale non sarà mai perchè il Basilico non è stato coltivato in Liguria…Ecco la mia ricetta il tempo di bollire l’acqua per cuocere la pasta e il pesto è pronto…

2014-03-11 005Pesto alla Genovese

Ingredienti

Basilico gr. 100

Pinoli nr. 12

Pecorino gr. 50

Parmigiano gr. 50

Aglio nr. 2 spicchi

Sale grosso e pepe q.b.

Olio extra vergine d’oliva 1 bicchiere

Procedimento

Lavare velocemente il basilico con tutto il gambo e tamponarlo sempre delicatamente con uno strifinaccio da cucina. Staccare le foglie dal rametto ma delicatamente.

Nel mortaio mettere le foglie di basilico, l’aglio (senza camicia) e un pizzico di sale grosso e pestate tutto finchè non sarà ridotto in poltiglia, pochi minuti.

Unite i due formaggi e pestare ancora finchè il tutto non sarà amalgamato.

Trasferire il pesto in una salsiera o ciotola preferibilmente di vetro o ceramica e aggiungere l’olio mescolando per amalgamare il tutto, aggiungere una macinata di pepe bianco possibilmente.

Consiglio: Condire le linguine o la pasta che preferite è ovvio, ma può essere usata anche su crostini e tante altre ricette. Quello che rimane potete congelarlo perchè così non si ossida (cioè non cambia colore)ed è sicuro che non sarà attaccato da muffe.

Grazie per essere passati nel mio blog e alla prossima ricetta

*Se ti piacciono le mie ricette clicca “Mi Piace” nella mia pagina Facebook che trovi quì sotto così sarai sempre aggiornata con le nuove ricette, e mi riempi di gioia…

Ti potrebbero interessare altre ricette?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.