Crea sito

Pane grappolo d’uva

Print Friendly, PDF & Email

Pane grappolo d’uva, bello da vedere e buono da mangiare. Che l’uva porti fortuna e prosperità ce lo dicono da tanto e che il pane è simbolo di fecondità anche. Allora mettiamo insieme le due cose e ne viene fuori un’ottimo pane da mettere sulla tavola per i nostri cari nella speranza che sia di buon auspicio, nel caso si tratta solo di credenda popolare allora accontentiamoci del fantastico sapore e del suo bell’aspetto che non è poco. Nel periodo Natalizio ne faccio parecchi da regalare abbinato a dei dolci. Andiamo a vedere la ricetta e le spiegazioni per questo fantastico  Pane grappolo d’uva.

Pane grappolo d'uva

Pane grappolo d’uva

Ingredienti:

  • gr. 450 di farina 0
  • gr. 6 di lievito in polvere (secco) oppure
  • gr.12 di lievito fresco
  • gr. 50 di burro (importante per la morbidezza e profumo)
  • ml. 250 di latte a 25° (tiepido)
  • nr. 1 uovo
  • nr.1 cucchiaino di miele
  • nr. 2 cucchiaini di sale

Per decorare:

  • Pochi semi di papavero e di sesamo (facoltativi),
  • due cucchiai di latte.

Procedimento:

  • Setaccciare la farina facendola cadere in una ciotola capiente o planeteria.
  • Aggiungere il sale, lo zucchero il lievito e mescolare a secco.
  • Aggiungere poi il burro e mescolare finchè il composto assomigli a briciole di pane.
  • Sempre dentro la ciotola o planeteria formare una fontana, aggiungere l’uovo, il latte e far assorbire il tutto.
  • Se la lavorazione viene fatta a mano trasferire tutto sulla spianatoia e lavorare l’impasto molto bene fino a farlo diventare liscio e vellutato, oppure se si utilizza l’impastatrice proseguire a impastare con il gancio come di solito.
  • Ungere una ciotola capiente, riporci il panetto coprendolo con un tovagliolo bagnato e strizzzato, lasciandolo lievitare in luogo caldo (se inverno) fino al raddoppio del suo volume.
  • Rovesciare l’impasto delicatamente sulla spianatoia, dividere in pezzetti di gr. 40 ogn’uno e formare delle palline facendole rotolare sotto il palmo della mano (il piano non deve essere infarinato altrimenti scivolano e non si sigillano).
  • Mettere un foglio di carta da forno sopra alla leccarda del forno e posizionare le palline come da foto, volendo farne un paio anche più piccole perchè sembri più vero ma non stringerli troppo.
  • Con dei pezzetti di pasta fare il picciolo e qualche altro ricciolo.

    grappolo
    foto a lievitazione avvenuta
  • Spennellare con poca acqua tiepida e lasciar lievitare almeno per un ‘ora sempre in luogo tiepido e intanto accendere il forno alla massima temperatura.
  • Trascorsa il tempo e sarà lievitato mspunnellare con il latte e a pioggia mettere i semi di papavero (pochi) sul grappolo e di sesamo sul picciolo.
  • Infornare e abbassare la temperatura a 180° per 30 minuti controllando e testando sempre il proprio forno.

Consiglio: Se avete più tempo e volete renderlo unico fate il lievitino la sera prima Utilizzando gr. 150 di farina e 90 di latte il tutto preso dal totale, impastate e lasciatelo lievitare tutta la notte coperto, al mattino proseguire come sopra e aggiungerlo insieme alla farina e il resto del latte.

Potrebbe interessarti anche:Pane Girasole

Potrebbe interessarti anche:Panini da buffet

 

Grazie per essere passata/o e alla prossima ricetta!

*Se ti piacciono le mie ricette clicca “Mi Piace” nella pagina Facebook che trovi qui sotto. Così resti sempre aggiornata/o automaticamente con le nuove ricette oltre a riempirmi di gioia.

Ti potrebbero interessare altre ricette?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.