Crea sito

Chicche al Pomodoro

Print Friendly, PDF & Email

Chicche al Pomodoro, sembrano davvero delle piccole caramelle, belli, buoni e fatti con ingredienti sani… Sono semplici e sbrigativi, si fanno nel lasso di tempo che bolle l’acqua per la cottura e sono pronte….Per chi ha dei bambini piccoli intorno è molto bello farli pasticciare, oltre a divertirsi cominciano a capire com’è fatto il cibo.  Non ci credete che si fanno in fretta? Mettete il cronometro e seguitemi!

Chicche al pomodoro

Tempo di preparazione totale 30 minuti

Ingredienti per 4 persone

  • gr. 500 di Semola di grano duro rimacinata
  • gr. 200 di Doppio concentrato di pomodoro
  • ml. 400 di Acqua calda
  • nr. 2 uova (facoltative)
  • Sale un pizzico

 Procedimento:

Portare quasi a bollore l’acqua, aggiungere il sale e spegnere il fuoco.

Aggiungere alla semola il doppio concentrato, poi aiutandovi con un cucchiaio di legno robusto incorporare la farina mescolando come per fare la polenta diventerà bello sodo.

Trasferire l’impasto sopra alla spianatoia aggiungere le uova, amalgamare e lavorare il panetto.

Formare un filoncino poi con dei pezzetti formare dei serpentelli, quindi tagliare ad un centimetro e mentre si distanziano farle scorrere sotto il palmo della mano delicatamente senza schiacciarli.

Formate tutte passarle sopra un vassoio con un foglio di carta da forno o tovagliolo e spolverare di semola.

Lessarle in acqua bollente salata e scolarli appena vengono a galla.

Per il condimento: Sono ottimi anche con burro e salvia.

Consiglio: Se decidete di non mettere le uova aggiungere il corrispondente peso di acqua.Si possono congelare stese e successivamente messi nei sacchetti.

Grazie per essere passata/o e alla prossima ricetta!

*Se ti piacciono le mie ricette clicca Quì poi metti mi “Mi Piace” per restare sempre aggiornata/o automaticamente con le nuove ricette. Enjoy

You may also like

3 Risposte a “Chicche al Pomodoro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.