Mangiar fuori

Adoro cucinare, e amo mangiare bene. Solitamente io e Mr B passiamo buona parte del sabato a preparare cenette gourmand da gustare, con tutta la lentezza che meritano, sorseggiando un ottimo calice di vino. Da soli o insieme a simpatici e rilassanti amici.

Ma ci sono sere in cui è bello vestirsi bene, bearsi in una oziosa attesa e poi partire alla volta di una nuova realtà tutta da scoprire. Esco di rado a cena, ma quando lo faccio ne sono sempre felice perchè, scegliendo i posti giusti, ogni volta torno a casa arricchita da nuovi gusti che non vedo l’ora di replicare e da nuove tecniche che mi piace studiare con calma, per poterle capire e approfondire e perchè no anche utilizzare nella mia cucina.

E poi ci sono le pause pranzo vissute fuori, cercando e scovando realtà in cui anche una sosta veloce si trasforma in un’oasi di gusto e salute. E si può, ohssì se si può 🙂

In questa categoria ho deciso di elencare le mie esperienze più interessanti di “papillaontour”

Chissà, leggendo i miei racconti potresti scovare il posticino che hai sempre cercato o un menù che non vedevi l’ora di provare da tanto tempo.

Daltronde si sa, in cucina bisogna essere un pò marinai. E avere un  piatto preferito in ogni porto, che attende solo noi per essere apprezzato, è sempre e comunque una bellissima sensazione.

Allora…pronto a salpare con me? 😉