Treccia di pan brioche ripiena – ricetta salata

Oggi vi propongo una delle migliori torte salate lievitate che io abbia mai mangiato: la treccia di pan brioche. Gustosissimo il ripieno a base di speck e formaggio che si sposa magnificamente con la morbidezza della pasta. Da sola sono riuscita a mangiarne quasi metà a forza di piccole fettine, ma davvero non riuscivo più a smettere. Dovete assolutamente provarla. Perfetta per una cena in famiglia, ma molto carina da portare in tavola anche se avete degli ospiti. Bella figura assicurata.

Treccia di pan brioche ripiena
  • Difficoltà:
    Media
  • Cottura:
    20/25 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la PASTA:

  • Farina Manitoba 550 g
  • Latte (+ quello per spennellare la treccia) 250 ml
  • Lievito di birra fresco* 15 g
  • Olio extravergine d’oliva 50 ml
  • Zucchero 8 g
  • Sale 1 cucchiaino
  • uovo 1

Per il RIPIENO**:

  • Speck (a fette sottili) 120 g
  • Fontina 150 g

Preparazione

  1. In una tazza sciogliere il lievito nel latte tiepido insieme allo zucchero.

  2. Setacciare la farina all’interno di una capiente ciotola, poi unirvi la miscela di latte e lievito.

    Treccia di pan brioche ripiena - procedimento 1
  3. Mescolare fino a quando la farina avrà assorbito tutto il liquido, quindi unire l’uovo. Successivamente aggiungere anche l’olio ed il sale.

    Treccia di pan brioche ripiena - procedimento 2
  4. Trasferire il composto sulla spianatoia leggermente infarinata e impastare benissimo tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e non appiccicoso. Nel caso lo fosse, aggiungere poca farina (io non ho dovuto metterla). Ovviamente è possibile impastare il tutto anche con una planetaria o un qualsiasi altro mixer.

  5. Formare una palla e metterla di nuovo all’interno della ciotola, coprire con la pellicola e far lievitare in un luogo tiepido, al riparo da correnti d’aria, fino al raddoppio del volume (il tempo di lievitazione dipenderà dalla quantità di lievito che avrete utilizzato – vedere nota *).

    Treccia di pan brioche ripiena - procedimento 3
  6. Nel frattempo, in un mixer, tritare grossolanamente sia lo speck che il formaggio. Poi mescolarli e metterli da parte.

  7. Al termine della lievitazione, trasferire l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e stenderlo con il mattarello formando un grosso rettangolo.

  8. Con una rotella tagliapizza dividere il rettangolo di pan brioche in 3 parti uguali nel senso della lunghezza.

    Treccia di pan brioche ripiena - procedimento 5
  9. Su ogni striscia di pasta, distribuire il composto di speck e fontina, tenendone poco da parte per poterlo distribuire sopra la treccia.

  10. Chiudere delicatamente le strisce, formando 3 cilindri, poi intrecciarli tra loro formando una treccia.

    Treccia di pan brioche ripiena - procedimento 6
  11. Mettere la traccia di pan brioche in uno stampo a ciambella rivestito con carta da forno. Spennellarla con un po’ di latte e cospargervi sopra un po’ di composto di formaggio e speck.

    Treccia di pan brioche ripiena - procedimento 7
  12. Lasciarla lievitare ancora per una mezz’ora, poi cuocerla in forno statico preriscaldato a 200° per 20/25 minuti.

  13. Sfornarla e lasciarla intiepidire prima di servirla. Enjoy! Paola

    Nel blog potete trovare anche la ricetta di una treccia di pan brioche dolce. Se vi interessa cliccate QUI.

    Treccia di pan brioche ripiena - tagliata

  14. Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. E sono anche su Twitter (QUI) e Instagram (QUI). Grazie di ♥!

NOTE

*La quantità di lievito dipende sempre dal tempo che si ha a disposizione per la lievitazione: maggiore è il tempo, minore è il lievito. Quindi se avete molte ore potete ridurlo; se avete poco tempo, potete portarlo ad un cubetto intero.

**Si può sostituire lo speck con un altro affettato (prosciutto crudo, cotto) e la fontina con un altro formaggio a piacere (asiago, scamorza, gouda).

Precedente Torta con amaretti all'acqua Successivo Tagliatelle con zucca e salsiccia

64 commenti su “Treccia di pan brioche ripiena – ricetta salata

  1. Enza il said:

    ho fatto la treccia alla nutella ed era buonissima…..ora proviamo anche questa ….ma so che non mi deluderà…..brava…

  2. Ciao, ho scoperto questo tuo blog di ricette oggi su pinterest, e non sai quante ricette belle che ho trovato, ti faccio tanti complimenti!

    Volevo chiederti un consiglio su questa ricetta… io stò cercando disperatamente la ricetta del pan briosce farcito con maionese e tonno (non sò se ti è mai capitato di mangiarlo) e quelle che ho trovato fino ad ora non mi ispirano fiducia, al contrario questa qui mi dà molta fiducia, quindi volevo chiederti se è possibile usare questa ricetta e cuocerla in uno stampo rotondo e invece di fare la treccia ripiena cuocerla semplice e poi farcirla dopo. poi un’ultima cosa… ma l’impasto è un pochino dolce o non si sente il contrasto dolce/salato?

    grazie mille 🙂

    • paola67 il said:

      L’impasto non è dolce…tranquilla! Secondo me puoi cuocerla anche non farcita e farcirla dopo….se ti riesce bene me lo dici che la provo anche io???? Mai mangiato con maionese e tonno…mi hai incuriosita 🙂 Ciaooo

    • paola67 il said:

      Se nn ti piace il formaggio….potresti mettere…che so….delle zucchine grigliate! Io ne ho mangiato un pezzetto che mi era avanzato il giorno dopo ed era ancora buona…certo se hai ospiti la preparerei il giorno stesso Maria!

  3. Francy il said:

    Cara Paola, grazie per questa ricetta!
    Ho provato questa sera a fare il pan brioche ed e’ quasi finito!
    Poiche’ in famiglia siamo vegetariani, ho aggiunto affettato di seitan (simile alla mortadella) ed e’ venuto fa-vo-lo-so!
    Non vedo l’ora di rifarla provandola con le verdure.
    Grazie ancora!!

  4. Oggi ho fatto la treccia alla nutella buonissima!!!!!!!!!!!!! l!l!abbiamo divorata grazie 1000 per tutte le ricette che ci regali ,ti prego continua così ciao.

  5. Chiara il said:

    Ho fatto la treccia ed è venuta benissimo…anche se speck e fontina non mi sono bastati!
    Vorrei rifarla per domani…ma ho un problema: un’amica a cui dovrei offrirla è intollerante al lattosio. Mi chiedevo dunque se è possibile sostituire il latte dell’impasto con l’acqua…

          • Chiara il said:

            Allora: l’esperimento è riuscito. Ovviamente, come avevi previsto, era un po’ meno morbida…ma considerando che l’ho fatta la sera prima per poi mangiarla il pomeriggio successivo, è stato un successo comunque. Ho aumentato le dosi del ripieno …ma persiste un unico problema: lievitando molto restano delle parti asciutte, cioè senza speck e formaggio. Come posso ovviare a questo problema? Sarà per via di come lo intreccio, o forse non lo stendo abbastanza prima di tagliare le tre strisce? Ciaoooo!

          • paola67 il said:

            Capita x forza Chiara…il ripieno in certi punti inevitabilmente non c’è!

  6. giorgia il said:

    Semplicemente favolosa……io che non sono tanto brava con gli impasti…e venuta benissimo…..complimeti per il sito molto bello a presto

  7. rosina il said:

    fantastico blog…fantastiche ricette oggi ho fatto qst aggingendo una personalizzata ricotta e spinaci mah….cmq complimenti………….

  8. monica il said:

    Paola, vorrei preparare questa treccia ma modificare il condimento interno e mettere qualcosa senza il formaggio. Io non mangio nessun tipo di formaggio,(neppure la mozzarella). pensavo ad un condimento con salsa besciamella e carne macinata oppure cosa mi consigli?

  9. monica il said:

    Sperimentata due volte, sempre buonissima. Ho anche provato a mettere sulle strisce un po’ di pomodoro tipo pizza e sopra prosciutto cotto e scamorza, ottimo! L’importante è che il pomodoro sia una passata densa (io per sicurezza l’ho scolata ) si è cotta ugualmente bene.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.