Pesto di fave e pomodori secchi

Con che cosa si condisce la pasta oggi? Io vi suggerirei di provare con questo pesto di fave e pomodori secchi. È un condimento veloce da preparare, molto saporito e senza cottura che renderà speciale la vostra pastasciutta.


pesto di fave e pomodori secchi

PESTO DI FAVE E POMODORI SECCHI

INGREDIENTI

Con queste quantità ho preparato 250 g di pesto.

  • 150 g di fave (peso sgusciate)
  • 20 g di pomodori secchi sotto sale
  • 50 g di pecorino
  • ½ spicchio di aglio
  • 50 g di gherigli di noci
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero

NOTA

Per la realizzazione di questo pesto si possono utilizzare anche dei pomodori secchi sott’olio. In questo caso l’ammollo non sarà necessario, ma andranno ben sgocciolati dal loro olio di conservazione.

DIFFICOLTÀ: bassa

PROCEDIMENTO

Mettere i pomodori secchi in ammollo in acqua tiepida per una decina di minuti in modo da eliminare il sale e reidratarli.

Scottare le fave per un minuto in acqua bollente salata. Poi scolarle e passarle subito sotto acqua fredda corrente; asciugarle e privarle della pellicina che le ricopre.

Metterle in un mixer da cucina insieme a tutti gli altri ingredienti, una generosa presa di sale ed una abbondante macinata di pepe nero.

Frullare a più riprese fino a quando si sarà ottenuta una crema.

pesto di fave e pomodori secchi - procedimento

Aggiustare di sale e pepe se necessario.

Se si desidera un pesto più fluido, basterà aumentare la quantità di olio. Io, in genere, preferisco usare meno olio e ammorbidire il pesto con dell’acqua di cottura della pasta al momento dell’utilizzo (molte meno calorie).

Il pesto di fave e pomodori secchi è pronto per essere utilizzato. Se non lo si usa subito, lo si può tranquillamente conservare in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico, coprendolo con un po’ di olio. È anche possibile congelarlo.


Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. Grazie! E sono anche su Twitter. Mi trovate QUI!

Precedente Fishburger di merluzzo Successivo Taccole e pomodorini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.