Crea sito

Frittelle di Carnevale

Le frittelle di Carnevale sono i classici dolcetti che tutti amiamo tanto. E quando dico TUTTI intendo proprio tutti… grandi e piccini. O almeno io non conosco nessuno che non ne vada matto. Sono soffici, morbidose ed hanno quel sapore inconfondibile che ci fa già venire l’acquolina al solo pensarle. Si possono mangiare così, senza nulla, oppure, se le volete rendere ancora più golose, è possibile farcirle con della crema pasticcera. Io vi consiglio vivamente di non farcirle, poiché sono già strepitose! Con le quantità che vi indico ne vengono circa 40. Ebbene… mi vergogno a dirlo, ma io ne ho mangiate 9. Quindi posso proprio affermare di essermi letteralmente tolta la voglia. Sarà meglio che nei prossimi giorni vada un po’ a correre! Ma adesso andiamo a leggere insieme la ricetta.

Frittelle di carnevale
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni40 frittelle
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 mlAcqua
  • 100 gBurro
  • 100 gZucchero
  • Scorza di mezzo limone (non trattato)
  • 300 gFarina 00
  • 5 gSale
  • 4Uova (medie)
  • 1 bustinaLievito in polvere per dolci (16 g)
  • 1 lOlio di semi di arachidi
  • q.b.Zucchero a velo (per spolverizzare)

Strumenti

  • 2 Casseruole
  • 1 Ciotola
  • 1 Schiumarola

Preparazione

  1. frittelle di Carnevale - procedimento 1

    Versare l’acqua in una casseruola medio-piccola e portarla a bollore. Quindi aggiungervi il burro, la scorza di limone, il sale e lo zucchero e far sciogliere il tutto a fiamma dolce.

  2. frittelle di Carnevale - procedimento 2

    A questo punto, togliere la casseruola dal fuoco e versarvi la farina tutta in una volta. Mescolare bene per evitare la formazione di grumi.

  3. frittelle di Carnevale - procedimento 3

    Rimettere sul fuoco e continuare a mescolare con un cucchiaio di legno fino a quando l’impasto si staccherà dalle pareti della casseruola.

  4. Quindi togliere di nuovo dal fuoco, trasferire l’impasto in una ciotola, eliminare la scorza di limone e lasciar raffreddare.

  5. Una volta che l’impasto si sarà un po’ raffreddato, cominciare ad aggiungere le uova. Bisogna unire un uovo alla volta. Solo quando il primo si sarà ben amalgamato al composto, sarà possibile aggiungere il secondo e così via fino ad averli incorporati tutti. Impastare con le mani! Non avete idea di quanto sia rilassante questo passaggio. Un vero anti-stress. Avrei voluto avere 10 uova invece che 4 soltanto.

  6. frittelle di Carnevale - procedimento 4

    Quando tutte le uova sono state amalgamate, unire il lievito setacciandolo attraverso un colino a maglie fitte e mescolare bene. Il composto deve risultare morbido. Scusatemi ma ho dimenticato di fare la foto con il lievito… ma ci va, mi raccomando!

Ed ora friggiamo!

  1. Versare l’olio in una casseruola medio-grande e portarlo in temperatura (circa 170°). Ho consigliato di utilizzare quello di arachidi perché, rispetto ad altri oli di semi, ha un punto di fumo più alto. Quindi lo ritengo il migliore, visto che la frittura prevede temperature elevate per un risultato croccante.

  2. frittelle - procedimento 4

    Verificare che l’olio sia in temperatura (per farlo vi basterà immergervi uno spiedino di legno; se si formeranno delle bollicine tutto intorno significa che l’olio è pronto) e cominciare a friggere le frittelle facendo cadere nell’olio piccole quantità di impasto. Io ho usato due cucchiai da tè per aiutarmi in questa operazione.

  3. Friggere poche frittelle per volta (io mi sono limitata a 6) per evitare di abbassare la temperatura dell’olio. Questo è un passaggio molto importante se vogliamo ottenere un buon risultato. Infatti se l’olio si raffredda, le frittelle si impregnano troppo e non saranno così buone. Ma non va bene nemmeno una temperatura troppo elevata. In questo caso, infatti, le frittelle si scuriscono subito esternamente restando crude all’interno.

  4. frittelle - procedimento 5

    Quando le frittelle saranno dorate toglierle dalla casseruola con una schiumarola e adagiarle su un vassoio ricoperto con carta da cucina affinché perdano tutto l’unto in eccesso. 

  5. Proseguire allo stesso modo fino ad esaurimento del composto. Se l’olio si sporcherà con frammenti di impasto, eliminarli con la schiumarola affinché non brucino.

  6. Quando le frittelle di Carnevale si saranno raffreddate, trasferirle sul piatto da portata e spolverizzarle con dello zucchero a velo. Enjoy! Paola

  7. Se oltre alle frittelle, volete preparare altri dolcetti di Carnevale, nel blog trovate la ricetta delle chiacchiere (QUI) e delle castagnole (QUI).

  8. badge social

    Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. E sono anche su Twitter (QUI) e Instagram (QUI). Grazie di ♥!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.