Charlotte di pandoro

La Charlotte di pandoro è la torta perfetta da portare in tavola a Natale o a Capodanno, ma potete tenerla in considerazione anche dopo le feste per riciclare il pandoro avanzato. È davvero buonissima e non richiede cottura. Insomma il classico dolce delle occasioni, il classico dolce che mette di buon umore, il classico dolce che fa sicuramente ingrassare. Ma chissenefrega!  🙂 È Natale dopotutto. E a Natale ogni peccato di gola…vale! Ho trovato questa ricetta nel libro “Fatto in casa da Benedetta 2”.


Charlotte di pandoro

CHARLOTTE DI PANDORO

INGREDIENTI

  • ½ pandoro
  • 3 uova
  • 4 g di gelatina in fogli
  • 30 g di zucchero
  • 250 g di mascarpone
  • la punta di un cucchiaino di cremor tartaro
  • Marsala (o rum)
  • cacao in polvere per decorare

DIFFICOLTÀbassa

PREPARAZIONE: 20/25 minuti

COTTURA: nessuna

RIPOSO: 3 ore in frigorifero

PROCEDIMENTO

Tagliare 4 fette di pandoro in senso orizzontale. Tenere intere le due più grandi (serviranno come basi  della torta) e tagliare a spicchi le altre 2, come mostrato nella foto.

Charlotte di pandoro - 1

Appoggiare sopra ad un piatto soltanto il cerchio di uno stampo a cerniera (il mio era di 23/24 cm di diametro) e inserirvi la prima fetta intera di pandoro.

Quindi foderare, in verticale, il cerchio della tortiera con gli spicchi di pandoro.

Charlotte di pandoro - 2

Preparare una bagna mescolando, in una ciotolina, un po’ di liquore con dell’acqua e inzuppare la base ed i bordi della Charlotte con un pennello. Mettere da parte.

E ora vediamo la crema!

Tagliare a pezzetti i fogli di gelatina e immergerli in acqua fredda.

Separare i tuorli dagli albumi. Unire il cremor tartaro a questi ultimi e montarli a neve con le fruste elettriche. Il cremor tartaro serve a stabilizzare gli albumi e io preferisco sempre utilizzarlo. Si trova in tutti i supermercati, ma se non ce l’avete potete anche non metterlo.

Aggiungere lo zucchero ai tuorli.

Charlotte di pandoro - 3

Sempre con le fruste elettriche, montare bene i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro, quindi unire il mascarpone e un cucchiaio di liquore e montare ancora.

Incorporare gradualmente gli albumi a neve. Si dovrà ottenere una crema molto soffice.

Charlotte di pandoro - 4

Strizzare la gelatina ormai idratata e trasferirla in un pentolino con 2 cucchiai di acqua. Farla sciogliere a fiamma dolce, quindi incorporarla alla crema e mescolare benissimo.

Charlotte di pandoro - 5

A questo punto, versare metà della crema sulla base di pandoro, poi coprire con l’ultima fetta lasciata da parte e inzuppare anche questa con la bagna di liquore + acqua.

Infine versare il resto della crema e livellare bene la superficie.

Charlotte di pandoro - 6

Trasferire la Charlotte di pandoro in frigorifero per almeno 3 ore.

Trascorso il tempo del riposo, togliere il cerchio della tortiera e decorare a piacere la Charlotte di pandoro. Poco prima di servire, legare un nastro attorno alla torta e fare un fiocco.

Buon appetito a tutti! Paola


Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. Grazie! E sono anche su Twitter. Mi trovate QUI!

Precedente Risotto al radicchio rosso e taleggio Successivo Misto di affettati in cialda

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.