Cavolini di Bruxelles e cipolline

Che contorno si prepara? Be’, ho aperto il frigorifero e ho guardato cosa offriva. C’erano cavolini di Bruxelles e cipolline borettane. Alcune cipolline mi erano avanzate dalla preparazione di un risotto e i cavolini li compro spessissimo perché mi piacciono da matti. Quindi dovevo per forza usare questi ingredienti e far saltare fuori un piattino che piacesse a tutti. E così è stato. L’hanno mangiato volentieri nonostante in famiglia queste non siano assolutamente le verdure preferite dalla maggioranza. Ne è uscito un contorno gustoso e inviante, facilissimo da realizzare e perfetto per la cucina di tutti i giorni. Venite a leggere la ricetta.


Cavolini di Bruxelles e cipolline

CAVOLINI DI BRUXELLES E CIPOLLINE

INGREDIENTI (per 3 persone)

  • 350 g di cavolini di Bruxelles
  • 7/8 cipolline borettane sbucciate
  • un ciuffo di prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
  • semi di lino
  • sale
  • pepe nero

DIFFICOLTÀ: bassa

PROCEDIMENTO

Eliminare le foglie esterne più sciupate dei cavolini di Bruxelles e lavarli bene sotto acqua corrente.

Quindi lessarli in acqua bollente salata per 6/7 minuti.

Scolarli, eliminare la base e tagliare in quarti quelli più grandi e a metà quelli più piccoli. Mettere da parte.

Nel frattempo, lavare le cipolline borettane e tagliarle a spicchi.

In un largo tegame, scaldare qualche cucchiaio di olio, poi unire le cipolline e rosolarle a fiamma viva per un paio di minuti mescolandole spesso.

Aggiungere qualche cucchiaio di acqua (io ho usato quella di cottura dei cavolini), abbassare la fiamma e cuocerle per 5/6 minuti.

cipollineUnire i cavolini di Bruxelles, una generosa presa di sale, una abbondante macinata di pepe nero e rosolare il tutto a fiamma viva, mescolando continuamente.

A cottura ultimata, spegnere il fuoco, profumare le verdure con del prezzemolo tritato finemente e cospergerle con dei semi di lino.

cavolini di Brixelles e cipolline - cottura

Servire i cavolini di Bruxelles e cipolline caldi o tiepidi.

Buon appetito a tutti! Paola

Se amate questi ortaggi, provate anche i cavolini gratinati (ricetta QUI) o quelli che ho definito “a modo mio” (ricetta QUI).


Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. Grazie! E sono anche su Twitter. Mi trovate QUI!

Precedente Pasta alla curcuma e salmone Successivo Petti di pollo ai funghi e yogurt

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.