Crea sito

Branzino al sale

La cottura del pesce in crosta di sale mi ha sempre lasciata un po’ perplessa perché pensavo che il risultato finale risultasse troppo salato invece mi sono dovuta ricredere.
Il branzino ha assorbito la giusta quantità di sale, è rimasto molto morbido e cosa non da poco, in fase di cottura non avevo la casa che puzzava…
Questa ricetta la consiglio a chi, come me, non è espertissimo nelle preparazioni di pesce perché è davvero facile.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni1
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1Branzino
  • 1 kgsale grosso
  • Mezzolimone
  • 1 ramettorosmarino
  • 1 ramettotimo

Preparazione

  1. La prima cosa da fare è pulire il pesce. Se come me non avete molta dimestichezza nel farlo, consiglio di farlo pulire dal pescivendolo. Io addirittura gli ho fatto togliere anche la testa, quindi mi è bastato solamente sciacquarlo sotto l’acqua corrente.

  2. Preparare un mazzetto di erbe aromatiche, va benissimo quello che avete in casa. Io ho utilizzato del rosmarino e del timo.

    Inserirlo nella pancia del pesce, io ho aggiunto anche un paio di fette di limone.

  3. A questo punto su di una pirofila creare uno strato di sale grosso, appiattendolo con le mani umide in modo da compattarlo.

    Adagiarvi sopra il branzino.

  4. Coprire interamente con il resto del sale e compattare sempre con le mani umide.

  5. Infornare a 200° (forno già caldo) per mezz’ora.

    In questo caso il branzino pesava circa 400 g, se dovesse essere più grande lasciatelo in forno 5 minuti in più.

  6. Una volta sfornato si può procedere con la rottura della crosta di sale e si può servire accompagnato delle patate al vapore oppure un’insalata fresca.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *