Un dolce davvero particolare: la Sbriciolata di ricotta e kiwi. Si prepara senza cuocere niente, tutto a freddo, è composta da un guscio di biscotto ripieno di golosa crema alla ricotta arricchita con dolci kiwi, e con croccanti mandorle in lamelle.


 

12063334_10205489248818846_1062338517718751277_nòò


Ingredienti per una teglia da 22 cm di diametro

  • 200 g di savoiardi
  • 60 g di biscotti tipo digestive
  • 120 g di burro fuso

per la farcitura

  • 250 g di ricotta
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 2 kiwi maturi
  • un cucchiaio di succo di limone
  • un cucchiaio di zucchero semolato

per decorare

  • mandorle in lamelle
  • zucchero a velo

12188934_10205489252178930_5286975621782544904_n...

 

Per preparare la Sbriciolata di ricotta e kiwi incominciare con lo sbucciare i kiwi, affettarli e condirli con il succo di limone e lo zucchero semolato e metterli da parte.

Tritare grossolanamente i savoiardi e metterli in una ciotola. Tritare i biscotti, conservarne due cucchiai e il resto unirli ai savoiardi.

Rivestire una teglia di 20 cm di diametro con carta da forno, bagnata e strizzata.

Mescolare i savoiardi tritati con il burro fuso raffreddato. Versare poco più della metà del composto di savoiardi nella teglia, ricoprire il fondo compattando il composto con le mani e risalire anche sui bordi.

Versare sulla base i due cucchiai di biscotti tenuti da parte.

Mescolare la ricotta con lo zucchero a velo e l’essenza alla vaniglia. Versare la crema di ricotta nella tortiera, e livellarla con una spatola o un cucchiaio.

Ricoprire tutta la superficie con il composto di biscotti savoiardi tenuti da parte, sbriciolandolo con le dita. Porre in frigorifero la torta Sbriciolata di ricotta e kiwi per almeno 2-3 ore.

Al momento di servire la Sbriciolata di ricotta e kiwi decorare con qualche fetta di kiwi, distribuire sulla superficie le mandorle in lamelle e spolverizzare con zucchero a velo.

Conservare la torta Sbriciolata di ricotta e kiwi in frigorifero e consumarla entro 2 giorni al massimo.