Crea sito

Semifreddo al Pistacchio

E’ stato un viaggio in Sicilia di qualche anno fa a farmi innamorare perdutamente del Pistacchio. Sebbene conoscessi già questo frutto ho capito che non deve mai mancare in casa e da allora ho cominciato a sperimentare nuove preparazioni a base di Pistacchio. Così ho provato a farci, tra le altre cose e con successo, un semifreddo dal sapore unico e inconfondibile, morbido e naturale, senza coloranti alimentari e senza aromi artificiali ed escludendo del tutto la colla di pesce. E’ nato così questo semifreddo al Pistacchio, e ogni volta che lo assaggio riaffiora nella mia mente quel viaggio incantato nelle terre siciliane. Dunque vediamo insieme come precedere, passo passo, alla realizzazione di questa squisitezza!

Semifreddo al Pistacchio
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Porzioni5
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 100 gPistacchi (Sgusciati)
  • 4Uova (Freschissime)
  • 250 mlPanna fresca liquida
  • 100 gZucchero
  • 15 gZucchero a velo
Se riuscite a trovare i Pistacchi tostati e non salati, evitate di mettere lo zucchero a velo. Per un gusto più deciso si può aggiungere all’impasto mezzo bicchierino di liquore al Pistacchio.

Strumenti

  • Frusta elettrica
  • 5 Stampini

Preparazione

  1. Semifreddo al Pistacchio

    Frullate i Pistacchi con lo zucchero a velo e tenete da parte.

  2. Separate i tuorli delle uova dall’albume, e metteteli in una ciotola. Aggiungete lo zucchero e montate bene il tutto fino a ottenere una crema soffice e spumosa. Ci vorranno 8/10 minuti. E’ molto importante questo processo.

  3. Aggiungete la granella di Pistacchio e mescolate delicatamente.

  4. Montate a neve ben ferma la panna e aggiungetela al resto. Mescolate con cura e dal basso verso l’alto per non smontare l’impasto.

  5. Sistemate la crema dentro gli stampini monoporzione e metteteli nel freezer. Lasciateli addensare almeno 2 ore.

  6. Semifreddo al Pistacchio

    Servite il semifreddo al Pistacchio nei piattini da dolce. Potete decorarlo con qualche frutto intero oppure con una spolverata di granella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.