Crea sito

Pasta alla Pecorara la ricetta originale

La vidi davanti a una grande stufa a legna mentre girava con maestria il sugo nella pentola. Nella stanza c’era un odore sublime che metteva appetito. Dora, la nonna ultra ottantenne del mio caro amico e collega di lavoro, aveva promesso a suo nipote di farmi assaggiare, per la prima volta, la pasta alla Pecorara, la ricetta originale, quella vera, ormai quasi del tutto dimenticata, di cui non conoscevo l’origine. Sulla tavola c’erano in bella vista due vassoi di anellini fatti a mano così belli da lasciar presagire una bontà straordinaria, e un piatto che conteneva una ricotta di Pecora freschissima. Fui immediatamente rapito dai sensi e trasportato in un sogno che si sarebbe materializzato entro pochi minuti. Per chi è abituato alla Pecorara solita, nient’altro che un semplice sugo di verdure e ricotta, in molti casi nemmeno di Pecora, non sa di che cosa io stia parlando né di che cosa si tratti. La vera pasta alla Pecorara, la ricetta originale, è un piatto sontuoso e di origine antica, ben lontana da quella proposta oggi, ed è qualcosa che, una volta assaggiata, non potrete mai più dimenticare.

Pasta alla Pecorara
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 50 gguanciale
  • 50 gfunghi porcini
  • 100 gcarne macinata (di Vitello)
  • 1salsa di pomodori (in bottiglia)
  • 25 gpecorino (grattugiato)
  • 80 gricotta di pecora (fresca)
  • 1cipolla bianca
  • 10olive nere infornate
  • 4 fogliebasilico
  • 1melanzana tonda
  • 1peperone rosso
  • 2zucchine
  • q.b.olio di oliva (per friggere)

Strumenti

  • 1 Tagliere
  • 1 Tegame in acciaio
  • 1 Padella
  • 1 Zuppiera

Preparazione

La pasta alla Pecorara, la ricetta originale, prevede l’uso di pasta fresca non all’uovo tipo anellini, difficilmente reperibili fuori della regione Abruzzo. E’ comunque ottima anche con strozzapreti o gnocchi di patate, o con altri formati freschi purché di sola acqua e farina.
  1. Tritate la cipolla e mettetela nel tegame con 4 cucchiai di olio E.V.O.

  2. Pasta alla Pecorara

    Fate a pezzettini anche il guanciale e aggiungetelo insieme alla cipolla. Fate soffriggere dolcemente qualche minuto.

  3. Nel frattempo fate a cubetti piccoli La Melanzana, il Peperone e le zucchine e friggetele insieme nella padella.

  4. Pasta alla Pecorara

    Lasciate scolare la verdura in uno scolapasta, si asciugano molto meglio che con della carta da cucina.

  5. Aggiungete la carne al soffritto insieme ai funghi Porcini, un pizzico di sale e pepe e fate rosolare bene. Poi aggiungete la salsa di Pomodori e il Basilico e cuocete per 15/20 minuti. Assaggiate e se necessario aggiustate di sale, ma senza esagerare. Infine unite anche le Olive.

  6. Pasta alla Pecorara

    Cuocete intanto la pasta, scolatela e trasferitela in un zuppiera. Aggiungete il sugo caldo, il pecorino grattugiato, mescolate bene e impiattate. Su ogni porzione mettete un po’ di verdura fritta e un po’ di ricotta. Servite subito.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.