Crea sito

Marmellata di Arancia all’Antica

Se penso a qualcosa di buono, unico e assolutamente originale, allora mi viene in mente la marmellata di Arancia all’antica. Per ottenere un risultato eccellente occorrono però metodo, tempo e pazienza; solo così infatti si riesce a catturare tutta la bontà sprigionata dall’aroma del frutto e solo così il successo finale potrà oltrepassare la soglia di casa. Questa ricetta della marmellata di Arancia all’antica ha, come dice il suo nome, tanti anni alle sue spalle e tuttavia mantiene ancora intatta tutta la sua profumata raffinatezza, sempre a patto che però si utilizzino frutti di prima qualità e, se possibile, di varietà antica, ma soprattutto naturali e biologici, dato che, oltre alla polpa, andremo a usare anche la buccia. Ricordo ancora gli squisiti biscotti che mia nonna farciva con questa marmellata e specialmente la sua deliziosa crostata, talmente bella e fragrante che, se avessi potuto, l’avrei divorata tutta all’istante. Fortunatamente questa piacevole consuetudine si rinnova ogni anno dopo la raccolta e la preparazione della prelibata marmellata di Arance all’antica.

Marmellata di Arancia all’Antica
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6/8 vasetti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3 kgArance
  • 900 gZucchero
  • 2.5 lAcqua
  • 3Limoni

Strumenti

  • 1 Tagliere
  • 1 Pentola acciaio con fondo spesso
  • 1 Spremiagrumi
  • 1 Colino

Preparazione

Per la buona riuscita di questa marmellata di Arance all’antica è bene avere pazienza e magari farsi aiutare nella prima fase. E’ molto importante che, una volta lavorata, la frutta riposi a lungo in infusione affinché tutti gli aromi della buccia, ricca di oli essenziali, abbiano modo di trasferirsi nell’acqua. Quello che ne verrà fuori sarà così davvero ottimo, con una marmellata che saprà veramente di Arance, senza la stucchevole e superflua presenza dello zucchero, che risulterà quasi impercettibile. Le nostre nonne la sapevano lunga..
  1. Lavate le Arance, sbucciatele, liberate la polpa ed eliminate semi e albedo, la pellicina bianca amara, e via via tuffate nell’acqua raccogliendone il succo durante questa operazione.

  2. Eliminate la parte bianca delle scorze con un coltellino affilato.

  3. Tagliate le scorze a striscioline e tuffate anch’esse nell’acqua.

  4. Marmellata di Arancia all’Antica

    Aggiungete anche il succo delle Arance filtrato che avete raccolto e quello dei 3 Limoni e lasciate riposare nell’acqua, coperto, una giornata. Il giorno dopo mettete sul fuoco e spegnete quando le bucce saranno diventate morbide. Lasciate raffreddare.

  5. Marmellata di Arancia all’Antica

    Aggiungete a questo punto lo zucchero, mescolate bene, portate nuovamente sul fuoco e fate cuocere finché non si raggiunge la giusta consistenza. Invasate subito la marmellata bollente, capovolgete su un ripiano di legno e lasciate completamente raffreddare.

Questa marmellata, se conservata al fresco e al buio, si mantiene perfettamente ben oltre un anno senza perdere la sua caratteristica squisitezza. E’ bene non consumare subito questa delizia, ma aspettate almeno un mese prima dell’assaggio. Oltre che per confezionare torte e biscotti, accompagna egregiamente anche formaggi di media stagionatura, pecorini in particolare.
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.