La Stracciatella di Malva

Come tante altre ricette proposte su questo blog, anche la stracciatella di Malva salta fuori direttamente dal grembiule di mia nonna. E’ una stracciatella soave e delicata, ottima da mangiare soprattutto alla sera, non soltanto per il suo gusto particolare, ma anche per le sue proprietà benefiche, che aiutano a svuotare l’intestino e alleviano i dolori di stomaco. Mia nonna preparava la stracciatella di Malva e amava mangiarla così. La portava a tavola nelle sere ancora fredde, sul finire dell’inverno, accompagnata da pane abbrustolito nella stufa a legna, qualche patata lessa e uova in camicia. Questa ricetta ve la consegno integrale, così com’è, senza alcuna rivisitazione da parte mia.

Stracciatella di Malva
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 40 gFoglie di Malva
  • MezzaCipolla
  • 1 costaSedano
  • 1 fogliaAlloro
  • 2Uova Bio
  • 1 cucchiaioPecorino grattugiato
  • 1 cucchiaioGrana Padano grattugiato
  • 1 pizzicoNoce moscata
  • 1 pizzicoPepe nero

Strumenti

  • 1 Frusta
  • 1 Tagliere
  • 1 Scolapasta
  • 2 Pentole d’acciaio
Cercate la Malva nelle campagne, nelle zone più fresche e umide, ai margini del bosco, perché la troverete facilmente e più rigogliosa.

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate un delicato brodo vegetale con la Cipolla, il Sedano e l’Alloro. Bastano 15 minuti. Aggiustate di sale e tenete da parte.

  2. Lavate le foglie di Malva e tuffatele in poca acqua bollente. Lessatele per 3 minuti circa, scolate e fate raffreddare.

  3. Stracciatella di Malva

    Strizzate delicatamente la verdura. Sul tagliere sminuzzatela bene con un coltello.

  4. Battete le uova con la Noce moscata, il Pepe nero macinato, i due formaggi grattugiati e un pizzico di sale. Aggiungete infine la Malva.

  5. Mescolate bene il tutto. Intanto rimettete il brodo sul fuoco, e appena riprende il bollore tuffate le uova sbattute e mescolate con la frusta. Fatele cuocere 5 minuti.

  6. Stracciatella di Malva

    Servite la stracciatella di Malva calda aggiungendo un filo di olio a crudo, e accompagnatela, se lo gradite, con dei crostini di pane.

4,3 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “La Stracciatella di Malva”

  1. Che bella ricetta dal sapore antico e dal profumo delicato! Posso chiederti tua nonna di dove è? In che parte di Italia si cucinava così la malva? Grazie 🙏🏻

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.