Basilico sott’olio, il profumo dell’estate tutto l’anno.

Il Basilico è un erbacea annuale molto coltivata e apprezzata da tutti per via del marcato profumo delle sue foglie e per il versatile uso che ne facciamo in cucina. Si pensi al pesto, ormai famoso in tutto il mondo, o alla Caprese, squisita mozzarella di bufala con Pomodoro e Basilico, solo per citare alcuni piatti tra i più conosciuti e amati. Ebbene, se avete qualche piantina di Basilico sul balcone o nell’orto, sappiate che non dovete più rinunciare al suo aroma nei mesi invernali, quando naturalmente non è più disponibile. Vi spiego come conservare il Basilico sott’olio e utilizzare questa meraviglia della Natura con tutto il suo aroma e colore.

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Porzioni:2 vasetti
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Basilico fresco 100 g
  • Sale 40 g
  • Olio e.v.o. q.b.

Preparazione

  1. Raccogliete le foglie di Basilico scegliendo le più verdi e profumate. Lavatele e fatele asciugare perfettamente. Meglio sarebbe pulire le foglie con un panno umido.

  2. Mettete le foglie in un frullatore o un tritatutto.

  3. Aggiungete il sale. Io ho usato di preferenza il sale rosa dell’Himalaya. Ma va benissimo anche il sale comune.

  4. Versate poco olio e frullate.

  5. Dovete ottenere una crema densa, tipo pesto.

  6. A questo punto trasferite la crema di Basilico nei vasetti, puliti e precedentemente sterilizzati.

  7. Coprite a filo con del buon olio. Il Basilico deve rimanere al di sotto.

  8. Battete i contenitori per evitare che si formino bolle d’aria all’interno. Chiudete ermeticamente e lasciate riposare un paio di settimane prima di usare il vostro Basilico sott’olio.

    Ecco fatto! Semplice e veloce. Avrete così il piacere di gustare il Basilico praticamente in ogni momento dell’anno. Abbiate però l’accortezza di rabboccare con l’olio nel caso usiate solo una parte del preparato.

    Segui Paletta & Grembiule anche su Facebook per rimanere sempre aggiornato. Grazie.

    https://www.facebook.com/palettaegrembiule/

Precedente Marmellata di Fichi e Cardamomo Successivo Ciffe - Ciaffe di Maiale, un piatto della memoria (rivisitato)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.