ROCCOCO’ (dolcetti natalizi napoletani)

I Roccoco’ sono un dolce della tradizione napoletana che, insieme ai Mustacciuoli (se avete bisogno della ricetta, cliccate sul nome evidenziato in azzurro), non può assolutamente mancare sulle tavole natalizie di tutte le famiglie Campane.
Si tratta di una sorta di biscottoni molto semplici da realizzare, che non hanno bisogno di lievitazione e quindi sono anche piuttosto veloci.
L’ingrediente segreto è il “pisto”, che a Napoli si vende – in polvere – in bustine già preparate (tipo quelle del lievito, per capirci). E’ un mix di coriandolo, noce moscata, cannella, chiodi di garofano ed altre spezie in misura minore… ma, se non lo trovate, non è un problema perchè basta mescolare mezzo cucchiaino di cannella, mezzo cucchiaino di noce moscata, un chiodo di garofano ridotto in polvere e un po’ di anice stellato per ottenere più o meno lo stesso aroma. 😉
Patrizia

Roccoco’ (dolci natalizi napoletani)

Categoria: Ricette delle Feste – Dolcetti

Ingredienti:
300 gr di farina
250 gr di zucchero
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaino di bicarbonato
1 bustina “pisto”  (10 gr)
la buccia grattugiata di 1 o 2 arance (dipende dalla grandezza)
la buccia grattugiata di 1 limone (piccolo)
80-100 ml di acqua tiepida
150 gr di mandorle con la pellicina (o anche senza)
50 gr di nocciole tostate
1 tuorlo d’uovo per spennellare

Procedimento:
Lavate le arance ed il limone e grattugiatene la buccia.
Tritate mandorle e nocciole piuttosto grossolanamente, oppure spezzettatele semplicemente con un coltello.
In una ciotola mescolate farina, zucchero, miele, pisto, bicarbonato e le scorze d’arancia e limone.  Aggiungete anche mandorle e nocciole e poi l’acqua tiepida poco per volta, massimo 100 ml, perchè l’impasto deve risultare molto asciutto e sodo.
roccoco2-mieiTrasferite l’impasto su una spianatoia e lavoratelo con le mani fino ad ottenere un composto nel quale mandorle e nocciole siano distribuite abbastanza uniformemente poi dividetelo in circa 14 parti uguali (io l’ho tagliato a fette e poi ho diviso ogni fetta in due/tre pezzi, ma è lo stesso!)
Rotolando un pezzo alla volta sul piano di lavoro, ricavate dei cordoncini e chiudeteli a cerchio, in modo da ottenere delle ciambelle di una decina di centimetri di diametro.
Preriscaldate il forno a 180° gradi.
Disponete i Roccoco’, un po’ distanziati fra loro, in una teglia ricoperta di carta forno e spennellatene la superficie con il tuorlo battuto. Volendo, prima di spennellare, potete decorarne la superficie con qualche mandorla intera.
Infornate a 180° gradi, modalità statico, per circa 20 minuti (controllando la cottura, perchè ogni forno è diverso) ma non prolungatela troppo perchè poi i Roccocò, raffreddandosi, si induriscono.
Una volta cotti, lasciateli intiepidire una decina di minuti prima di staccarli dalla carta forno.
Ecco anche l’interno…
Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 20 minuti

Tempi di cottura: circa 20 minuti

Consigli:  Volendo, invece di grattugiare le scorze di arancia e limone, va bene anche tagliarle a pezzettini. Se non amate le nocciole, potete usare soltanto mandorle (con o senza pellicina). Ove mai aveste problemi di intolleranza alle uova, prima di infornare, spennellate la superficie dei Roccoco’ con un po’ di latte.