Carote brasate, ricetta contorno semplice e raffinato

Oya | Oggi vi presento una ricetta per un contorno semplice e d’effetto: le carote brasate! Ma facciamo un passo indietro e vediamo bene cosa significa “brasare”…

Il dizionario cita così “Cuocere in sugo ristretto, dentro una pentola coperta e a fuoco basso”. Generalmente si utilizza questo tipo di cottura per la carne ma, studiando qua e là, ho visto che si possono preparare in questo modo praticamente tutti i tipi di alimenti, comprese le verdure. L’unica differenza rispetto alla carne è che per la verdura la brasatura deve avvenire a pentola scoperta, cioè senza coperchio per via dei liquidi contenuti all’interno della stessa che, a differenza di quelli della carne, impiegherebbero troppo ad asciugarsi. Oltre all’inconfondibile sapore, la brasatura viene utilizzata con pezzi di grandi dimensioni in modo da renderne morbido e succoso l’interno. Non è certo il caso delle carote, ma ho voluto provare e vi assicuro che ne è venuto fuori un contorno davvero raffinato!

Carote brasate, ricetta contorno semplice e raffinato | Oya
Carote brasate, ricetta contorno semplice e raffinato | Oya

Ultima cosa, un paio di differenze fondamentali tra il brasato e lo stufato: nel brasato la carne o la verdura viene prima rosolata e poi cotta in poco liquido a fuoco lento, nello stufato non c’è invece la rosolatura iniziale e il liquido in cui si fanno cuocere gli alimenti è decisamente maggiore.

INGREDIENTI:

5/6 carote

1 bicchiere di vino rosso

Paprika q.b.

Salsa di soia q.b.

1 scalogno

Olio evo e sale q.b.

Tabasco q.b.

Vediamo un pò…

Iniziamo con il lavare accuratamente le carote, le peliamo e le tagliamo della forma e delle dimensioni che preferiamo, io ho scelto questa a “fiammifero”, dei deliziosi e gustosi bastoncini di carote. Mettiamo sul fuoco una grossa pentola con un filo d’olio e facciamo rosolare le carote a fuoco vivace. A parte in un contenitore mescoliamo insieme il vino, la paprika, qualche goccia di tabasco e la salsa di soia. Aggiungiamo lo scalogno intero e versiamo il tutto nella pentola con le carote. Saliamo, abbassiamo il fuoco al minimo e lasciamo cuocere per una mezz’ora circa ricordandoci di eliminare lo scalogno a cottura ultimata. In realtà sarebbe preferibile preparare la marinatura un pò prima in modo da farla insaporire di più.
Altro da fare? No!Le nostre carote brasate sono pronte, serviamole calde e…voilà! Più semplice di così!

P.S. Se preferite donare alle carote un colore più naturale, sostituite il vino rosso con del vino bianco. Inoltre occhio perchè il tabasco è molto piccante, ne basteranno giusto 3 massimo 4 gocce, ma se volete potete anche ometterlo.

Conoscete già la mia fanpage? Qui troverete il link per seguirmi anche sulla fanpage di Facebook, è sufficiente cliccare “mi piace” per essere sempre aggiornati sulle novità e per chiedermi qualunque info. Vi aspetto numerosi 😉

SPERO VI SIA PIACIUTA QUESTA RICETTA, PIU’ GIU’ TROVERETE LE STELLINE PER VOTARLA, GRAZIE MILLE!

Carote brasate, ricetta contorno semplice e raffinato.

Precedente Lasagna al forno, ricetta ricca e gustosa Successivo Risotto alla crema di carciofi e salsiccia, ricetta stuzzicante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.