Torta Camillina di Carote e Mandorle

La torta camillina è la riproduzione grande delle famosissime Camille. 🙂 Quando ero piccola era una delle mie merende preferite, ma anche tra quelle bandite visto che sono sempre stata tondina e golosissima. 😉 Ma la cosa più buffa e divertente è che mia nipote ha esattamente gli stessi gusti. 🙂 Quindi per la sua festa e per le sue merende ecco la soluzione. 🙂

Profumata, soffice e delicata, renderà ogni merenda o colazione indimenticabile. 😉 Queste sono dosi per uno stampo da 22-24 cm eventualmente anche in silicone. 😉

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    12 fette
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Carote 250 g
  • Farina 00 200 g
  • Farina di mandorle 100 g
  • Succo d’arancia 100 g
  • Zucchero a velo vanigliato 200 g
  • Olio di semi di girasole 80 g
  • Uova piccole 3
  • arancia (la buccia grattugiata) 1
  • Sale 1 pizzico
  • Lievito in polvere per dolci 1 bustina

Preparazione

  1. Per cominciare, lavare le carote, pesarle, pelarle e grattugiarle finemente. Inserirle nel mixer e aggiungere l’olio e il succo d’arancia. Azionare il mixer per qualche secondo, poi ripetere l’operazione fino a quando non avrete ottenuto una crema densa e vellutata, senza pezzetti.

  2. Nella ciotola della planetaria rompere le uova, aggiungere lo zucchero e la buccia d’arancia. Montare con la frusta per almeno 1 minuto.

    Aggiungere la farina di mandorle e amalgamare. Poi aggiungere il sale e la crema di carote e olio. Mescolare bene con la frusta a foglia, fino ad ottenere un composto liscio ed uniforme.

    Setacciare la farina e il lievito e aggiungerlo al composto. Continuare a mescolare a bassa velocità in modo che non si formino grumi.

  3. Foderare la teglia con carta da forno, oppure imburrarla. Versarvi l’impasto e infornare nel forno già caldo a 180° in modalità statica per circa 30 minuti. Dovrà essere dorata. Fare sempre la prova stecchino, perché ogni forno è diverso.

    Sfornare, sformare e lasciar raffreddare. Cospargere con zucchero a velo oppure spennellare con gelatina di albicocche e cospargere di granella di zucchero.

Precedente Cestini di Brisèe Successivo Panini Soffici al Latte con Lievito Madre

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.