Mini Tortine di Panna Cotta alla Fragola

La panna cotta a casa mia piace molto, quindi ogni occasione è buona per rifarla, magari cambiandogli aspetto e gusto. 🙂 Queste in particolare le ho fatte per la festa della mamma, che cade perfettamente a cecio con l’arrivo delle fragole. 😉 E per rendere ancora tutto più buono ci ha pensato una croccante sablè su cui ho adagiato la panna cotta. Utilissimi per dare nuova forma alla panna cotta gli stampi in silicone che, complice una sosta in freezer, hanno reso decisamente belline queste tortine. Con questa dose a me sono venute 6 tortine grandi e 10 piccoline, in più mi è rimasta un po’ di pasta frolla con cui ho fatto di deliziosi biscottini. 😉 Ma si può fare Anche in un unico stampo grande se si preferisce. 😉 Divertitevi a personalizzarla

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    2 giorni
  • Porzioni:
    16 porzioni
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la frolla sablè

  • Burro 250 g
  • Zucchero a velo 175 g
  • Tuorli (circa 5 uova) 75 g
  • Sale 3 g
  • Lievito in polvere per dolci 2 g
  • Farina debole 400 g
  • Scorza di 1/2 limone
  • Vaniglia 1 bacca

Per la panna cotta alla fragola

  • Panna fresca liquida 500 g
  • Zucchero 140 g
  • Purea di fragole 150 g
  • Colla di pesce 8 g

Per la salsa di fragole (decorative e facoltativa)

  • Purea di fragole 200 ml
  • Colla di pesce 2 fogli
  • Zucchero 3 cucchiai

Preparazione

  1. Per la preparazione di queste tortine consiglio di giocare d’anticipo almeno 1 giorno prima di gustarle, in modo tale che la panna cotta avrà tempo di solidificarsi bene in freezer e sarà facilmente sformabile dallo stampo in silicone. Mettere la gelatina a mollo in acqua fredda.

     

  2. In una pentola mettere 150 g di panna con lo zucchero, scaldarla portandola a sfiorar il bollore e sciogliervi dentro la colla di pesce. Spegnere il fuoco, aggiungere la restante panna e la purea di fragole.

    Con il frullatore ad immersione mixare il tutto, in modo che diventi tutto omogeneo. Colare nello stampo scelto e lasciar raffreddar a temperatura ambiente. Quando si sarà ben freddato, spostare in frigorifero, in modo che si solidifichi, solo dopo spostare nel freezer. Si si usano stampini in silicone questo passaggio è fondamentale per sformarli. Se invece utilizzerete delle coppette non serve.

  3. Mentre la panna cotta si gela in freezer preparare la pasta frolla sablè. Per prepararla si può usare sia la planetaria che il mixer. Se userete il mixer mettere tutto nel boccale, azionare il mixer e frullare bene il tutto, poi versare il tutto sulla spianatoia e impastare. Se si usa la planetaria, lavorare il burro morbido con lo zucchero a velo con la foglia il tempo di amalgamarli.

  4. Mettere il sale con i tuorli, sciogliere con una forchetta mescolandoli e aggiungerli al burro, mescolare ancora con la foglia.

    Aggiungere la farina mescolata con il lievito e gli aromi. Lavorare fino a quando il composto sarà omogeneo, ma senza scaldare troppo il burro. Rovesciare sulla spianatoia e compattare il tutto.

  5. Fare una palla con l’impasto, schiacciarla in modo che abbia tutto lo stesso spessore, avvolgere con pellicola e porlo in frigo. Più rimane in frigo e meglio è, ma almeno 2 ore.

  6. Riprendere la pasta frolla, stenderla con uno spessore di 4-5 mm e ritagliare dei biscotti con il tagliabiscotto scelto.

    Distribuire i biscotti sulla teglia foderata con carta forno e porre in frigo per almeno 30 minuti in modo che in cottura manterranno la forma. Infornare poi nel forno già caldo a 180° per circa 15 minuti o comunque finche non saranno dorati. Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella.

  7. Il giorno dopo, preparare la salsa di fragole se la si vuole usare, mettendo la purea di fragole e lo zucchero in un pentolino, lasciar cuocere fino a quando lo zucchero non sia ben sciolto, poi aggiungervi la colla di pesce già reidratata. Mescolare in modo che si sciolga bene e lasciar raffreddare.

  8. Riprendere dal freezer la panna cotta e sformarla con attenzione, in modo che mantenga la forma che ha preso.

  9. Prendere i biscotti, mettere una punta di gelatina e sopra adagiarvi la panna cotta, poi decorare la superficie con altra salsa. È cmq facoltativa, se piace darà un tocco in più di gusto.

    Conservare in frigo fino a quando non si dovrà gustare, in modo che si scongeli e torni alla consistenza classica della panna cotta.

Precedente Pasta Frolla Sablè al Cocco Successivo Frittelle di Melanzane

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.