Frolla tipo Milano

La frolla tipo Milano è una di quelle ricette di base che non deve mai essere dimenticata o accantonata, ma va tenuta sempre pronta nel cassetto per essere usata.

La sua friabilità la rende perfetta per crostate e biscotti. 🙂

Via libera alla fantasia…… 🙂

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina 00 (debole) 250 g
  • Burro 125 g
  • Zucchero 125 g
  • Uova 50 g
  • Sale 1 pizzico
  • Lievito in polvere per dolci 2 g
  • Scorza di limone 1

Preparazione

  1. Prepariamo la frolla con il metodo sabbiato, in modo che risulti decisamente più friabile. Per farlo, il metodo più veloce è sfruttando il frullatore. Mettere quindi il burro e la farina nel mixer, poi sopra tutti gli altri ingredienti ed azionare il frullatore per pochi secondi, giusto il tempo che diventi come la sabbia umida.

    Se non avete il frullatore o ne avete uno di dimensioni ridotte, niente paura: mettete il burro freddo e la farina in una ciotola e con le mani cominciate a lavorare insieme i due ingredienti, ottenendo lo stesso risultato della sabbia. Dovrete farlo velocemente, il burro non deve scaldarsi. Poi potrete aggiungere gli altri ingredienti.

    Una volta ottenuta la sabbia, rovesciare il composto sul piano di lavoro e velocemente compattarlo in modo da ottenere una pizzetta. Avvolgerla con la pellicola trasparente e conservare in frigo per almeno 3 ore.

    Scegliete con cura anche la farina, perché, al contrario di come ci sembra davanti allo scaffale delle farine al super, le farine non sono tutte uguali. Per capire se state usando una farina forte o debole, controllate il quantitativo di proteine presenti nella farina: una farina debole, adatta per le frolle o per i biscotti, dovrà avere un apporto proteico più basso, diciamo tra i 6g e i 9g. Una farina forte invece, perfetta per i grandi lievitati perché dovrà sostenere ore di lievitazione, avrà un quantitativo tra gli 11g e i 14g. Una farina media ne avrà tra i 9g e gli 11g, andrà bene per le frolle, ma non avrete lo stesso risultato. Provate per credere. 😉 In commercio si possono trovare farine deboli e forti senza andare a spendere un capitale. Basterà solo leggere bene i valori nutrizionali.

  2. Trascorso il periodo in frigo, riprendere l’impasto, spezzettarlo e usarlo per il vostro dolce progetto. 😉

Precedente Fluffosa ai Frutti di Bosco (Chiffon Cake) Successivo Crostata Tiramisù

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.