Focaccia Integrale al Latte

La focaccia integrale al latte è un piccolo spin off di un grande successo ormai di qualche anno, ovvero la focaccia al latte. La ricetta di questa focaccia è targata Fables de Sucre e ormai le mia amiche se mi invitano a cena neanche mi chiedono più di prepararla, la danno per scontata. 🙂 In vena di rinnovare ho sostituito parte della farina con farina integrale, per darle una nuova veste. Il risultato? Un gran successo. 😉 Ottima gustata così, spaziale se aperta e farcita. 🙂 Liberate la fantasia…e le farciture. 🙂

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    1 giorno
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    10-12 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto

  • Farina integrale 350 g
  • Farina Manitoba 150 g
  • Lievito di birra fresco 3 g
  • Latte intero 350 g
  • Zucchero 5 g
  • Sale fino 10 g
  • Olio extravergine d’oliva 25 g

Per la superficie

  • Olio extravergine d’oliva 25 g
  • Acqua 25 g
  • Sale grosso q.b.

Preparazione

  1. Nella ciotola della planetaria versare le farine setacciate e lo zucchero. Prendere metá del latte a temperatura ambiente (175 g), versarne un pò in una tazzina (30-35 g dei 175 g presi) e scaldarlo appena per sciogliervi il lievito. Poi aggiungere sia la metà a temperatura ambiente sia quello caldo nella ciotola della planetaria. Cominciare ad impastare.

  2. Quando l’impasto comincia a prendere corpo aggiungere il sale, poi il latte rimasto un pò alla volta facendo assorbire completamente, fino a quando l’impasto non risulta omogeneo, elastico e ben incordato. In ultimo aggiungere l’olio in due riprese, facendolo assorbire bene.

  3. Riprendere l’impasto, pirlarlo dandogli forma di una palla e riporlo in una ciotola ben oleata.Io ormai seguo sempre lo stesso schema per prepararla, perchè mi trovo bene a preparare l’impasto un giorno prima. Ho infatti preparato l’impasto la sera prima, in modo che il giorno dopo fosse pronto per essere steso e cotto, per questo il quantitativo di lievito è così poco.

    Ho posto la ciotola in frigo per un paio d’ore e prima di andare a dormire l’ho tirata fuori e l’ho messa a lievitare all’interno di un pensile in cucina tutta la notte. Se facesse troppo freddo, metterlo nel forno spento con luce accesa. La mattina dopo l’ho ripreso e ho continuato la preparazione.
    Se invece la state preparando per essere cotta nella stessa giornata, aumentare la dose di lievito a 5-6 g e lasciar lievitare l’impasto nel forno spento con luce accesa per 4 ore circa. Deve triplicare.

  4. Sia se l’impasto avrà lievitato 4 ore o tutta la notte, ora si proseguirà nello stesso modo. Riprendere l’impasto,che sarà cresciuto, rovesciarlo su una teglia coperta da carta forno su cui spargere un pò di olio di oliva. Allargare l’impasto con le mani in modo da coprire tutta la teglia. Coprire con un canovaccio e lasciar lievitare 2 ore al caldo nel forno spento con luce accesa.

  5. Dopo le due ore, togliere dal forno e accenderlo a 225°C in modalità statico in modo che sia ben caldo. Mentre il forno si scalda, preparare l’emulsione per la finitura della focaccia. Miscelare insieme agitando con i rebbi di una forchetta, l’acqua e l’olio portandoli in emulsione. Spargere questa emulsione sulla superficie della focaccia e cospargere con qualche chicco di sale grosso, senza esagerare.

    Infornare e cuocere per almeno 25 minuti, ma controllandone la doratura in superficie.

  6. Sfornare, lasciar raffreddare e gustare. Gustare a piacimento farcita o bianca semplice. Sarà in entrambi i casi favolosa. 🙂

Senza categoria
Precedente Focaccia Pesto e Pomodorini Successivo Plumcake con Sorpresa di Cuori

Lascia un commento

*