Concorso Addolciamoci Insieme 2018

Oggi voglio raccontarvi una dolce avventura. Una sera mi arriva un messaggio da Fabrizio,il marito di Mariella, la mia Amica, con la locandina di una gara amatoriale di torte che si sarebbe svolta a Ostia Antica dopo Pasqua. Fabrizio è stato lo spettatore e l’assaggiatore indiscusso di una bella quantità dei miei dolci durate il periodo in cui io e Mariella pasticciavamo insieme. Il testo del suo messaggio era semplicemente: “Secondo me vinci a mani basse”.

Confesso che qualche secondo il pensiero di partecipare ce l’ho avuto, ma alla fine ho risposto che non pensavo di essere all’altezza di una gara di torte.

Ovviamente se Fabrizio si è limitato a mandarmi la locandina, Mariella non si è accontentata della mia risposta. E’ andata direttamente ad iscrivermi!

Immaginatevi la mia sorpresa quando mi chiama e mi fa: “Il 14 aprile non prendere impegni. Ti ho iscritto alla gara di torte!”  Io basita e senza parole, riesco solo a dirle che è folle. Ma non vuole sentir ragioni. Mi dice solo di cominciare a pensare a quale torta fare.

Oramai ero in ballo, per cui mi toccava ballare.

Pensa che ti ripensa, decido di ripreparare la torta allo zabaione e nocciola che avevo preparato al mio compleanno (qui la ricetta). Per cui, una settimana prima, su per giù, comincio ad organizzarmi per preparare la torta, che, come tutte quelle moderne, aveva bisogno di soggiorni in freezer e quindi meglio giocare d’anticipo.

E qui iniziano i guai!

Cominciano sotto forma di crema inglese impazzita per ben 3 volte consecutive, poi la pasta di nocciole che non vuole venire, costringendomi a comprare un altro tipo di nocciole. Ma i contrattempi più belli mi aspettavano al varco il sabato mattina. La gara era alle 16:00, dovevo arrivare ad Ostia, passare a prendere Mariella e andare insieme.

Mi lascio la mattina libera per decorare la torta. Decido, in un momentaneo black out mentale di preparare delle stelle di cioccolato bianco marmorizzate di rosso. Sciolgo il cioccolato, una parte lo coloro di rosso, lo spennello in modo irregolare su un foglio di acetato, ci colo sopra l’altro cioccolato bianco, livello e aspetto qualche secondo prima di cominciare ad intagliare le stelle con un tagliabiscotto. Stavano venendo benissimo. 🙂

Ecco il procedimento

Euforica e soddisfatta non mi accorgo di urtare il barattolino di colorante che si rovescia nel lavandino. Più che un lavandino sembrava una scena del crimine degna di ogni CSI. 🙁 Comincio a vacillare e a pensare di dare buca a Mariella.

Ma si sa, la sfiga si manifesta sempre più di una volta. Riprendo la torta, la sformo dallo stampo, e la metto sulla gratella. Precedentemente avevo messo in acqua calda la bomboletta dello spray effetto velvet, per ammorbidire il burro di cacao. Comincio a spruzzare la torta, ma a metà la bomboletta entra in sciopero. Si ferma e non c’è verso di farla ripartire. Sbuffando cerco la soluzione, rimetto la torta in freezer, ma una stalattite di ghiaccio mi graffia tutto un bordo. A questo punto fumavo dalle orecchie, credetemi. Mi veniva da piangere!

Mando un msg a Mariella dicendole che stavo per tirare la torta dalla finestra.

Per fortuna avevo una glassa a specchio al cacao pronta in frigo per un’altra torta, per cui decido di glassarla e coprire con le stelle ogni imperfezione.

Alla fine il risultato mi sembrava decente, almeno presentabile.

Credetemi, non ho mai odiato tanto una torta quanto ho odiato questa.

Ma si sa, la sorpresa è sempre dietro l’angolo. 😉

Raccolgo tutto quello che dovevo portarmi, comprese delle stelle di ricambio, perché ero convinta che con il tragitto e con la sfiga del giorno mi si sarebbero rotte tutte strada facendo. Con mia grande sorpresa la torta arriva integra alla sala della gara e prende posto orgogliosa tra le altre partecipanti.

Che la gara abbia inizio!

 

I giudici cominciano l’assaggio. Io e Mariella ci mettiamo in pole position nel tentativo di cogliere ogni segnale di apprezzamento dei giudici. Neanche fossimo alla Coppa del Mondo di Pasticceria. 🙂 🙂

Alla fine, con mia grande sorpresa visto tutto quello che avevamo passato quella mattina io e quella torta, prima vengo chiamata tra le prime 3, poi vengo nominata Vincitrice del Primo Premio. 🙂 🙂

Povera torta, quante gliene avevo dette….e invece lei, timida ma orgogliosa di se stessa, mi aveva fatto arrivare 1° Classificata. 🙂 🙂 🙂

Inutile dirvi i commenti di Mariella. 😉

E’ stato un pomeriggio divertentissimo, al quale è seguito un altro pomeriggio di risate e divertimento quando sono stata invitata come ospite, insieme alla seconda e alla terza classificata, durante una trasmissione di Canale 10, canale ufficiale del litorale romane. 😉

Non sarà stata la Coppa del Mondo, ma io ricorderò a lungo questa esperienza. 🙂 Mai dubitare delle proprie capacità. 😉

Ecco qualche scatto di questa avventura. In basso a sinistra con la mia Amica e a destra con Michela, la seconda classificata.
Precedente Buon Compleanno Ostrichetta (2° parte) Successivo Fluffosa ai Frutti di Bosco (Chiffon Cake)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.