Crea sito

Pomodori ripieni di quinoa

Chi ha un amico o un conoscente vegetariano avrà sentito sicuramente parlare della quinoa, l’ingrediente che  useremo oggi nel nostro piatto (un secondo).  
La quinoa, spesso scambiata per un cereale (o, da alcuni, per cibo per galline!), è una pianta erbacea, glutenfree, appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae (eh?)…come gli spinaci. 
La proposta è quella di presentarla come ripieno di un simpatico e conosciutissimo ingrediente: il pomodoro, nella sua versione gigante.  Un secondo semplice, ma d’effetto. Anche i più scettici (che non mangerebbero mai cibi per galline) potrebbero apprezzare, ricredendosi. 

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4pomodori genovesi o giganti
  • 100 gquinoa
  • 120 gscamorza affumicata
  • 40 gprovola
  • 1 cucchiaiocapperi sotto sale
  • 8olive nere
  • sale
  • pepe
  • origano
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Prendere i pomodori, lavarli e asciugarli. Con un coltellino tagliare la calotta. Con l’aiuto di un cucchiaio cominciare a togliere l’interno e riporlo, ridotto a polpa,  in un piatto.  Condire con sale, pepe, origano e 4 cucchiai di olio. Nel frattempo, lasciare i pomodori ormai svuotati a testa in giù, per farli scolare. 

    Prendere la scamorza e tagliarla a dadini, insieme alle olive. Poi, sciacquare e lasciare in ammollo i capperi perché vada via il sale in eccesso. 

    A questo punto, mettere la quinoa dentro un colino e passarla sotto l’acqua corrente per togliere la saponina, sostanza amara. Farla cuocere per 15/20 minuti in acqua salata (due parti di liquido per ogni parte di quinoa. Per questa ricetta, 100 gr di quinoa – 200 gr di acqua).

    Preriscaldare il forno a 180 gradi. 

Procedimento

Appena la quinoa è cotta (quando l’acqua si sarà del tutto assorbita), aggiungere la polpa di pomodoro già condita, le olive, la scamorza a pezzettini e i capperi (ormai dissalati) mescolando il tutto. Dopodiché, riempire i pomodori con questo composto appena realizzato per poi richiuderli con la propria calotta. 

Adagiarli su una teglia rivestita con carta forno, irrorare con un filo di olio ed infornare a 180 gradi per 20 minuti. 

Per la crosticina sulla parte superiore: 5 minuti prima,  togliere la calotta e metterla da parte. Al momento dell’impiattamento, ricomporre il tutto.  

Consigliato far raffreddare un po’ prima di servire. 

Qualche taralluccio, pane o grissino per accompagnarli!

Gradimento assicurato! 

4,3 / 5
Grazie per aver votato!