Crea sito

Torta panini con pasta madre

Torta panini con pasta madre Ortaggi che passione by Sara

La torta panini ha l’aspetto di un Danubio ma è un pane quotidiano a forma di fiore composto da tante morbissime pagnotte.

Ricetta lievitati con pasta madre, lievito naturale.

Torta panini con pasta madre Ortaggi che passione by Sara

Torta panini con pasta madre

 

STAGIONALITA’  tutto l’anno

Difficoltà     Cappello chefCappello chef

Tempo di preparazione: circa 30 minuti + tempo di lievitazione

1° lievitazione di circa   1 ora (quella della pasta madre appena rinfrescata)

2° lievitazione di circa 15 – 18 ore (3 ore a t.ambiente + 8 – 10 ore in frigorifero + 4 – 5 ore a t.ambiente)

3° lievitazione di circa   3 ore (o fino al raddoppio)

Cottura:  35 minuti in forno statico (200° per 20 minuti + 180° per 15 minuti)

 

Torta panini con pasta madre Ortaggi che passione Sara

 

Ingredienti per una teglia apribile tonda d.26

  • 300 g di lievito madre (appena rinfrescato e tenuto a t.a. da 1 ora)
  • 300 g di acqua a 30°
  • 500 g di semola di grano duro
  • 1 cucchiaino di zucchero (o malto)
  • 5 g di sale
  • 15 g di olio extravergine d’oliva (per spennellare i panini)

 

SCHEMA ORARIO

17.30   rinfrescare pasta madre

18.45   impastare

19.00 – 22.00  lasciare lievitare l’impasto a temperatura ambiente

22.00 –  7.00  porre l’impasto in frigorifero

7.00 – 11.00  fare lievitare l’impasto a temperatura ambiente

11.00   formare la torta panini

11.30 – 14.30  fare lievitare le pagnotte

14.30 – 15.05  infornare la torta panini

 

Procedimento

Rinfrescare la pasta madre e tenerne 300 g a temperatura ambiente per circa 1 ora.

Versare in una ciotola la pasta madre a pezzetti, l’acqua, lo zucchero e la farina. Impastare e dopo circa 5 minuti quando l’impasto è ben incordato, aggiungere il sale. Continuare ad impastare per altri 10 minuti o fino a formare una bella palla liscia ed omogenea.

Porre l’impasto a lievitare in una ciotola ricoperta con della pellicola alimentare, in un luogo caldo e lontano da correnti d’aria. Lasciarlo lievitare a temperatura ambiente per circa 3 ore.

Porre sulla base di una tortiera apribile la carta da forno bagnata e poi strizzata, chiudere con la cerniera la tortiera.

Dividere l’impasto in 16 pezzi.

Stendere ogni pezzo a forma rettangolare, con un pennello alimentare oliare la superficie con l’olio extravergine d’oliva, arrotolare su se stesso il rettangolo partendo dal lato più corto. Girare il panino sul verso della giuntura e appiattire nuovamente a rettangolo, arrotolarlo nuovamente su se stesso. Formare una pallina.

Formare così tutte le palline e porle nella tortiera, le 5 più grandi in centro e le altre 11 intorno.

Una volta composta la torta panini, con il pennello alimentare oliare tutti i panini sopra.

Coprire la tortiera con la pellicola alimentare e lasciare lievitare per circa 3 ore.

Cuocere in forno statico già caldo a 200° per 20 minuti e poi abbassare la temperatura a 180° e proseguire la cottura per altri 15 minuti.

Torta panini con pasta madre Ortaggi che passione by Sara Torta panini con pasta madre Ortaggi che passione by SaraPer procurarsi la pasta madre, rivolgersi agli spacciatori.

https://www.facebook.com/ortaggichepassione

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

2 Risposte a “Torta panini con pasta madre”

  1. grazie della ricetta domenica proverò, soprattutto grazie per la tabella oraria. E’ un po’ che tento con la pasta madre ma ho una grande confusione con i tempi e i termini (ad es. l’esubero di pasta madre). continuo ma ho già buttato via tanta roba che non immagini neppure … buona giornata

    1. Ho un blog soprattutto per semplificarmi la vita dietro ai fornelli, quindi le ricette che pubblico mi piacciono chiare e dettagliate per permettermi di rifarle senza problemi 🙂
      In bocca al lupo per domenica e fammi sapere. L’esubero di pasta madre è la parte che non rinfreschi (che consigliano di buttare prima di rinfrescare il cuore della pasta madre lievitata in frigorifero). Per qualsiasi dubbio, chiedi pure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.