Crea sito

Seppia al nero – ricetta GUSTOSA

seppia al nero ricetta in umido

La seppia al nero è una ricetta tipica della cucina veneziana – veneta. Il nero di seppia esalta il sapore di questo mollusco e rende questo secondo piatto di pesce particolarmente apprezzato. La parte più noiosa, nel preparare le seppie in nero, è la loro pulizia, meglio affidarsi al proprio pescivendolo di fiducia, mi raccomando farsi consegnare il sacchettino del nero.

STAGIONALITA’ della seppia: quasi tutto l’anno, dipende dalla zona di pesca

seppia al nero ricetta in umido
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana

Seppia al nero

  • 1Seppia grande e freschissima (o circa 1,5 kg di seppioline)
  • q.b.Olio (di semi o extra vergine di oliva)
  • 1 spicchiod’aglio
  • Mezzo bicchiereVino bianco (o aceto bianco)
  • Mezzo cucchiaioFarina
  • q.b.Prezzemolo tritato (facoltativo)

Strumenti

  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello a lama liscia ben affilato
  • 1 Tegame
  • 1 Mestolo

Seppia al nero

  1. Seppia al nero ricetta foto passo passo

    Prima di tutto pulire la seppia da: becco, occhi e osso interno. Tenere da parte la sacca del nero. O meglio affidarsi al proprio pescivendolo o guardare questo video per imparare la tecnica migliore.

    Lavare bene sotto l’acqua corrente e togliere gran parte della pelle. Tagliare la seppia a tocchetti uniformi.

    In una padella scaldare l’olio con lo spicchio d’aglio sbucciato e senza anima. Unire i pezzetti di seppia e fare rosolare a fuoco vivace, quindi aggiungere l’aceto bianco e fare sfumare.

    Le seppie rilasceranno parecchia acqua. Unire la sacca di nero e una volta nella pentola bucare con la punta di un coltello, uscito l’inchiostro togliere la sacca dal tegame.

    Continuare a cuocere in umido per circa un’ora totale. Verso fine cottura se il liquido è ancora tanto, addensarlo con mezzo cucchiaio di farina.

    Salare alla fine solo se necessario (io raramente aggiungo il sale alle ricette di pesce).

    A scelta, servire le seppie al nero così o con l’aggiunta di poco prezzemolo tritato.

    Accompagnare con della polenta morbida, del riso in bianco o delle patate.

Variante con la CIPOLLA

Rosolare nell’olio una cipolla macinata finemente con il tritatutto, quindi aggiungere i pezzi di seppia e proseguire la cottura come sopra.

CONDIMENTO per la pastasciutta

Con le seppie nere avanzate si può preparare un ottimo sugo per la pasta (trofie, spaghetti…), basta allungarlo con del concentrato di pomodoro (o della salsa o dei pelati).

ALTERNATIVE

Stessa procedura di cottura si può utilizzare per preparare le seppioline al nero alla veneta, il tempo di cottura sarà più veloce.

In alternativa:

– al vino bianco utilizzare un bicchierino di grappa

– utilizzare nero di seppia congelato o già pronto, solo se non si ha a disposizione quello fresco

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.