Crea sito

Risotto di ortiche, ricetta risotti

Risotto di ortiche, ricetta Ortaggi che passione by Sara

Il risotto di ortiche è un piatto semplice della tradizione rurale.

L’ortica ha innumerevoli proprietà ed è ottima per la preparazione di diversi piatti salutari. Nel maneggiare le ortiche vi consiglio di usare dei guanti, poiché l’ortica sul fusto e sulle foglie possiede numerosi peli che se toccati si spezzano e causano un forte prurito. Una volta recisa, l’ortica perde gradatamente la sua capacità urticante. Dopo circa 36 ore dalla raccolta o dopo la bollitura si può maneggiare tranquillamente senza guanti.

Consiglio anche il mio pesto di ortiche.

Risotto di ortiche, ricetta Ortaggi che passione by Sara

Risotto di ortiche

 

STAGIONALITA’  primavera e autunno (i germogli sono più teneri)

Non raccogliere le ortiche con i fiori o i semi.

Difficoltà:  facile

Tempo di preparazione:  circa 15 minuti

Tempo di cottura:  15 – 20 minuti

Ingredienti per 4 persone

  • 1 litro di brodo vegetale

oppure

  • 1 dado vegetale + 75 g d’ortica + 1 litro d’acqua
  • 350 g di riso
  • 125 g di punte d’ortica
  • olio extra-vergine d’oliva q.b.
  • 1 piccola cipolla
  • ½ bicchiere di vino bianco (facoltativo)

per mantecare

  • 1 noce di burro

oppure

  • 1 cucchiaio di formaggio spalmabile a commensale

Risotto di Ortiche, Ortaggi che passione by Sara Grissino

Procedimento

Lavare circa 200 g d’ortica usando dei guanti (in lattice).

Preparare il brodo vegetale oppure lessare 75 g di ortiche in un litro d’acqua per circa 15 minuti, scolare le ortiche* e aggiungere – sciogliere il dado vegetale.

Sbucciare, lavare e tagliare a fette sottili la cipolla. In un tegame ammorbidire la cipolla con un filo d’olio extra vergine d’oliva e poco brodo per circa 5 minuti.

Lavare le ortiche (utilizzare sempre i guanti di lattice) e tagliarle finemente. Aggiungerle alla cipolla e farle appassire per circa 3 minuti, se necessario aggiungere poco brodo vegetale.

Unire il riso e farlo tostare per qualche minuto mescolando bene.

Sfumare col vino bianco, quindi unire qualche mestolo di brodo bollente e proseguire la cottura continuando ad aggiungerne mano a mano che viene assorbito.

Una volta cotto il risotto di ortiche, spegnere il fuoco e mantecarlo con il burro o il formaggio spalmabile.

Servire il risotto di ortiche caldo e se lo gradite spolverare con del pepe fresco e/o del parmigiano grattugiato.

* no spreco

Si possono utilizzare le foglie d’ortica lessate (per fare il brodo), in una gustosa spadellata di erbette: saltandole e abbinandole ad altre verdure lessate con un filo d’olio (e/o burro) e un trito di cipolla precedentemente imbiondito.

UN TOCCO IN PIU’

Al soffritto d’ortica si può aggiungere qualche foglia di menta affettata.

Facebook

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2013 - 2019 all rights reserved - ORTAGGI CHE PASSIONE by Sara