ricetta lenticchie all’arancia, ricette semplici

La ricetta lenticchie all’arancia è semplice. Un contorno saporito e perfetto per la cena di Capodanno o come piatto di legumi per tutti i giorni.

Ricetta lenticchie all'arancia

Ricetta lenticchie all’arancia

ricette con lenticchie – legumi

STAGIONALITA’  da novembre a maggio

Difficoltà:  facile

Tempo di ammollo:  2 – 4 ore (non è necessario, ma ne facilita la cottura e la digeribilità)

Tempo di preparazione:  10 minuti

Tempo di cottura:  circa 30 – 40 minuti

 

Altre ricette con le lenticchie si possono trovare QUI

Ingredienti per 4 persone

  • 1 piccola cipolla
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 200 g di lenticchie (di Castelluccio di Norcia)
  • 450 g di acqua naturale
  • la buccia di un’arancia grattugiata (solo la parte arancione)*
  • peperoncino o curry q.b. (facoltativo)
  • sale q.b.

* scegliere un’arancia preferibilmente biologica e non trattata in superficie

Lenticchie all'arancia ricetta legumi

Procedimento

Lavare sotto l’acqua corrente le lenticchie per togliere le eventuali impurità. Se avete tempo, metterle in ammollo. Scolarle e risciacquarle.

Tritare la cipolla finemente (a mano o con un tritatutto), farla ammorbidire con un filo di olio in un tegame di acciaio (o di coccio).

Aggiungere le lenticchie e farle insaporire per pochi minuti. Unire l’acqua necessaria per coprirle bene. Aggiungere la buccia grattugiata dell’arancia e poco peperoncino.

Cuocere il tutto a fuoco lento fino a quando le lenticchie saranno morbide ma ancora intere, all’occorrenza aggiungere altra acqua calda.

A fine cottura aggiungere il sale ed asciugare a fuoco vivace.

Condire le lenticchie all’arancia con l’olio extra vergine di oliva e servire calde. Decorare con piccole zeste di arancia.

 

CONSIGLI per l’ACQUISTO

  • Sul prodotto confezionato controllare sempre la provenienza e la data di raccolta, se le lenticchie sono troppo vecchie (più di un anno) richiederanno un ammollo più lungo e una cottura prolungata a discapito del sapore finale.
  • Controllare che i legumi secchi non siano contaminati da parassiti, la superficie delle lenticchie deve essere priva di fori.
  • Le lenticchie secche sono migliori di quelle in barattolo, hanno maggiore contenuto di principi attivi e sono prive di conservanti.

 

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK

Precedente Riso nero, nerone con radicchio rosso Successivo Cardo, cottura in bianco - al forno - in padella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.