Crea sito

Pesto con anacardi

Pesto con anacardi Ortaggi che passione by Sara

Il pesto con anacardi è un ottimo sugo per la pasta.

Gli anacardi (castanha di caju) sono i semi dell’anacardio (Anacardium occidentale ) che è un albero da frutta tropicale originario dell’Amazzonia. Oggi l’India e l’Africa orientale sono i maggiori produttori di anacardi.

L’anacardio produce un frutto caratteristico, composto da due tipi di frutti intimamente uniti: una parte fresca e carnosa (il falso frutto) chiamato “mela d’anacardio o di acagiù” e la parte secca (gli anacardi come noi li conosciamo) chiamata “mandorla o nocciola d’anacardio o noce di acagiù”.

Il frutto secco è posto all’estremità della parte carnosa, ed è costituito da una noce provvista di un duro pericarpo, contenente un seme oleoso e commestibile, l’anacardo o anacardio.

Gli anacardi irrancidiscono in fretta e quindi è opportuno conservarli sottovuoto e non lasciarli per lungo tempo esposti all’aria.

la foto (fonte Wikipedia)

FRUTTO Anacardio - pesto con anacardi Ortaggi che passione by Sara

 

Il pesto è una ricetta velocissima e gustosa, basta avere a casa un mazzetto di basilico e/o rucola.

I bambini lo adorano, per loro è una buonissima crema verde insaporita dalla frutta secca e resa cremosa dall’olio.

Pesto con anacardi Ortaggi che passione by Sara

Pesto con anacardi

 

Difficoltà     Cappello chef

Tempo di preparazione:  10 minuti

 

Ingredienti per 8 persone

  • 70 g di basilico *
  • 40 g di rucola *
  • 70 g di anacardi (o mandorle)
  • 1 – 2 spicchi d’aglio (facoltativo)
  • 40 + 20 g d’olio extra vergine d’oliva
  • sale q.b.

* in alternativa si può usare un solo tipo di erba aromatica (ex: 110 g di basilico oppure 110 g di rucola)

Questa la mia ricetta del pesto senza pinoli e senza aglio (facoltativo).

Pesto con anacardi Ortaggi che passione by Sara

 

Procedimento

Lavare e fare asciugare le foglie di basilico e rucola.

In un mortaio o in alternativa in un mixer tritatutto inserire la rucola, gli anacardi, l’aglio, 40 g d’olio extra vergine d’oliva e il sale. Fare frullare, quando il volume degli ingredienti è diminuito aggiungere il basilico e i rimanenti 20 g d’olio extra vergine d’oliva.

Pestare nel mortaio o frullare nel robot fino ad ottenere una crema omogenea.

Porre il pesto con anacardi in un contenitore ermetico e cospargere la superficie con un filo d’olio extra vergine d’oliva, per evitare il formarsi di muffe e l’ossidazione.

SI CONSERVA

  • una settimana in frigorifero
  • sei mesi in freezer

 

UTILIZZO nella pasta

In una ciotola capiente, porre il pesto con poca acqua di cottura della pasta e mescolare. Versarci sopra la pastasciutta cotta e aggiungere 1 cucchiaio di parmigiano e/o pecorino per commensale (per i vegani: una spolverizzata di lievito alimentare).

Rigirare e servire.

 

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK o su INSTAGRAM o su TWITTER

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.