Lenticchie profumate, ricetta

Le lenticchie profumate sono un ottimo contorno, non solo per Capodanno.

In Italia la coltivazione delle lenticchie è diffusa soprattutto negli altipiani dell’Italia centrale. Le lenticchie sono i semi di una pianta erbacea annuale. Dopo la raccolta, la pianta delle lenticchie viene fatta essiccare al sole per almeno un paio di giorni, quindi viene percossa per raccoglierne i semi.

Le lenticchie si differenziano per la grandezza del seme, per il colore e per il fatto di essere o meno decorticate.

Per le lenticchie l’ammollo non è necessario.

Aspetti positivi dell’ammollo:  meno tempo di cottura, garantisce una uniformità di cottura, si aumenta la digeribilità del legume…

Lenticchie profumate Ortaggi che passione by Sara

Lenticchie profumate

 

STAGIONALITA’  tutto l’anno

Difficoltà:  facile

Tempo di ammollo:  2 – 6 ore (non è necessario)

Tempo di cottura:  20 minuti

 

Ingredienti per 4 persone

  • 250 g di lenticchie (io, giganti)
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • peperoncino rosso
  • erbe aromatiche fresche o secche (alloro, maggiorana, rosmarino, salvia, timo…)
  • 200 g di passata di pomodoro (o polpa)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Procedimento

Lavare le lenticchie (per eliminare le eventuali impurità) e metterle in ammollo. Non aggiungere nulla all’acqua di ammollo: il sale le renderebbe più dure, il bicarbonato ne diminuisce le proprietà nutritive.

Lavare e tritare la cipolla, l’aglio, le carote, il sedano e le erbe profumate a disposizione.

In una casseruola, fare soffriggere gli odori con un filo d’olio e poca acqua, aggiungere il peperoncino.

Aggiungere le lenticchie, il pomodoro e lasciare cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti, mescolando ogni tanto.

Durante la cottura le lenticchie devono essere costantemente coperte da liquidi, se necessario aggiungere dell’acqua calda.

Regolare di sale solo a fine cottura.

Servire le lenticchie profumate calde.

 

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK

Precedente Risotto cremoso stracchino e timo Successivo OTTOBRE verdura di stagione

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.