Farinata gialla col cavolo

La farinata gialla col cavolo nero è una zuppa tipica della Toscana che si prepara generalmente col cavolo nero, io l’ho preparata col cavolo riccio. I cavoli sono ortaggi ipocalorici (contengono pochissime calorie), ricchi di fibre e di sostanze nutritive.

La ricetta l’ho trovata su “ricette toscane”.

Farinata gialla col cavolo Ortaggi che passione by Sara

 

Farinata gialla col cavolo (riccio o nero)

 

Difficoltà     Cappello chef

Tempo di preparazione:  15 minuti

Tempo di cottura:  25 minuti per i fagioli +  25 minuti per la farinata

 

Ingredienti per  8 persone

  • 200 g di cannellini lessati
  • 1 ½ lt di acqua
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 porro (o cipolla)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino tritato
  • 300 g di foglie di cavolo (riccio e/o nero)
  • 1 bicchiere di passata o polpa di pomodoro
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio e/o sesamo
  • 1 dado  vegetale (facoltativo)
  • sale q.b.

Farinata gialla col cavolo - Ortaggi che passione Sara

Procedimento

La sera prima mettere i fagioli cannellini in ammollo in acqua fredda.

Il giorno dopo, scolarli, lavarli e cuocerli in 1 ½ lt. d’acqua bollente per circa 20-30 minuti. Quando si scolano ricordarsi di tenere l’acqua.

Passare i fagioli lessati col passaverdure, aiutandosi con un po’ di liquido di cottura.

Lavare le foglie del cavolo e tagliarle a listarelle.

Lavare e tagliare a fettine il porro (o cipolla).

Fare stufare in poco olio extravergine d’oliva: il porro, l’aglio tagliato a fettine sottili e un peperoncino tritato.

Aggiungere le foglie di cavolo e spolverarle con un pizzico di sale grosso, del dado vegetale (facoltativo) e i semi, coperchiare. Lasciare che le foglie perdano la loro acqua, cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti.

Aggiungere alle verdure un bicchiere di passata o polpa di pomodoro e un po’ d’acqua di cottura dei fagioli. Fare insaporire per circa 5 minuti.

Aggiungere i cannellini passati e cuocere per altri 5 minuti.

Spegnere il fuoco e aggiungere gradatamente la farina di mais stando attenti a non formare grumi.

Aggiungere gradatamente l’acqua di cottura dei fagioli, sempre stando attenti a non formare grumi e continuare la cottura per altri 5 minuti. Regolare di sale.

Se la farinata diventa troppo solida bisogna aggiungere dell’acqua calda fino a raggiungere la densità desiderata.

Servire calda la farinata gialla col cavolo con un filo di olio extravergine d’oliva e una spolverata di pepe.

 

 

UN TOCCO IN PIU’

Se si gradisce si può aggiungere al soffritto della pancetta tritata.

 

https://www.facebook.com/ortaggichepassione

Precedente Spiedini polenta e salsiccia Successivo Budino di polenta e fichi secchi

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.