Crea sito

Canederli di cavolfiore bianco

Canederli di cavolfiore bianco Ortaggi che passione by Sara

Canederli di cavolfiore bianco

A volte mi piace sperimentare, oggi avevo a disposizione un cavolfiore lessato e della mollica di pane raffermo.

I canederli di cavolfiore possono avere un gusto delicato o piccante se si aggiungono aglio, peperoncino e curry. A voi la scelta.

 Canederli di cavolfiore bianco Ortaggi che passione by Sara

Canederli di cavolfiore bianco

 

Ingredienti per circa 10 canederli di cavolfiore

  • 150 g di mollica di pane raffermo (non duro) o pancarré
  • 50 g d’acqua (o latte o brodo)
  • 250 g di cavolfiore lessato (o broccolo)
  • 40 – 50 g di pecorino romano grattugiato (per i vegetariani, formaggio con caglio non animale)
  • 1 pugno di prezzemolo tritato
  • 2 uova
  • poca farina bianca

per renderli piccanti

  • 1 spicchio d’aglio tritato
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 1 pizzico di curry

 


Procedimento

Lessare il cavolfiore e schiacciarlo con una forchetta.

Tagliare a cubetti la mollica del pane raffermo, mettere in una ciotola ed ammorbidirlo con l’acqua (o del latte o del brodo), lavorare con le mani ed aggiungere il cavolfiore schiacciato, il formaggio grattugiato, il prezzemolo e le uova. Se lo gradite, incorporate anche l’aglio, il peperoncino ed il curry, tutti o uno solo.

Impastare con le mani, se l’impasto dovesse risultare troppo morbido aggiungere poca farina o del pangrattato (io non ho aggiunto nulla). Quando il composto è morbido e modellabile, formare delle palline di uguale dimensione (le mie avevano un diametro di circa 5 cm.) e passarle in poca farina affinché mantengano la forma e non si aprano durante la cottura.

Cuocere i canederli di cavolfiore in abbondante acqua salata per circa 3-5 minuti, la prassi vuole che siano pronti quando galleggiano.

Condire con burro fuso e salvia oppure con dell’olio extravergine d’oliva scaldato in un pentolino con aglio, salvia e rosmarino. Se lo gradite, cospargere con grana grattugiato.

Sono ottimi anche per accompagnare un buon spezzatino o il mio gulash.

CONSIGLI

– quando formate i canederli di cavolfiore controllate che la superficie sia bella liscia senza crepe, altrimenti durante la cottura potrebbero spaccarsi

– per prova si può cuocerne uno, se si dovesse disfare, sarà necessario aggiungere all’impasto un po’ di farina o pangrattato

– i canederli di cavolfiore si possono surgelare su vassoio e successivamente possono essere trasferiti in un sacchetto per alimenti quando congelati. Al momento di cuocerli, vanno tuffati ancora surgelati nell’acqua bollente ( in questo caso il tempo di cottura si allunga).

Facebook Ortaggi che passione by Sara

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

2 Risposte a “Canederli di cavolfiore bianco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.