Crea sito

Orecchiette fatte in casa

Questa pasta fresca fatta in casa è di origine Pugliese.
Vengono rigorosamente lavorate a mano, hanno forma rotonda, superficie ruvida e interno concavo per trattenere il condimento.
Le orecchiette si fanno con la semola di grano duro non rimacinata e acqua tiepida. Qualcuno mette anche un pizzico di sale.
Per farle basta un coltello, meglio se a punta tonda.

  • CostoMolto economico
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gsemola di grano duro
  • 200 mlacqua tiepida
  • 1 pizzicosale (facoltativo)

Strumenti

  • coltello a punta tonda
  • Spianatoia

Preparazione

  1. Versate la semola sulla spianatoia, fate un buco al centro (se volete versate il pizzico di sale)

  1. Unite l’acqua tiepida poco alla volta e impastate per circa 15 minuti lavorando energicamente la pasta fino ad ottenere un panetto liscio e sodo.

  1. Avvolgete il panetto nella pellicola alimentare e lasciate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

  1. Trascorso il periodo di riposo, prelevate una piccola parte di impasto e formate un cilindro spesso 1 cm facendolo rotolare col palmo delle mani sulla spianatoia infarinata.

  1. Conservate il panetto di pasta che non lavorate avvolto nella pellicola per non rischiare che si secchi. Tagliate il cilindro in tocchetti regolari di 1 cm di larghezza.

  1. Ora tenendo ferma la parte superiore del pezzetto di pasta con l’indice e premete delicatamente con un coltello da cucina, meglio se dalla punta arrotondata, trascinate la pasta come se voleste “spalmarla” sulla spianatoia fino a farla richiudere su stessa.

    Avete così ottenuto un’orecchietta strascinata.

  1. A questo punto rigirate la pasta sulla punta del pollice per dargli la tradizionale forma a orecchietta.

    Proseguite così fino al termine dell’impasto

  1. Man mano che sono pronte, trasferite le orecchiette fresche su un piano infarinato, con la parte alta all’insù, senza sovrapporle.

  1. Cuocete le orecchiette fatte in casa in abbondante acqua salata per 5 minuti e conditele con un buon sugo, oppure con le cime di rapa o con delle zucchine.

Consiglio

Potete conservarle fresche per 2 giorni in frigorifero

Congelarle prima su un vassoio e poi riporle negli appositi sacchetti gelo

Farle essiccare per almeno 24 ore coperte con un panno e in questo modo potete conservale per un mese

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ornyedoryincucina

Ornella e Doriana, sorelle e amanti del buon Cibo, vi proponiamo ricette gustose e facili da preparare, seguiteci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.