Crea sito

CREPES AI FRUTTI DI MARE E ZUCCHINE

IMG_20160704_203128

Le crepes ai frutti di mare sono veloci da preparare e buonissime. Bastano pochi ingredienti per servire in tavola un piatto unico, pieno di sapori e di gusto. Io uso sempre i frutti di mare freschi, alternando delicati gamberetti a gustose cozze e tenere seppioline tagliate a listarelle, unendo il tutto alle zucchine. Se non riuscite a trovare tutto fresco, usate i frutti di mare congelati: ormai se ne trovano di ottima qualità in commercio. Oggi questo trionfo di mare è stato usato per farcire delle squisite crepes !

Quindi, non mi resta che augurarvi….buon appetito !

  • 1 uovo (per 6 crepes);
  • 200 ml di latte;
  • 100 gr. di fecola di patate;
  • 1 zucchina;
  • Uno spicchio di aglio;
  • Olio di extravergine di oliva q.b.;
  • Frutti di mare misti (cozze, gamberetti, seppie, calamari ecc….);
  • Burro per ungere la padella;
  • Prezzemolo (se gradito);
  • Sale e pepe.

 

Cominciamo a preparare le crepes, sbattendo l’uovo con un pizzico di sale. Aggiungiamo il latte e la fecola, continuando a sbattere affinchè non si formino grumi. Deve venire una pastella liquida (questo dipende dalla qualità di fecola usata e dalla grandezza dell’uovo), quindi aggiungiamo del latte ove necessario. Lasciamo riposare in frigo per circa mezz’ora.

Nel frattempo prepariamo il ripieno per farcire le nostre crepes. In una padella rosolate l’ aglio nell’olio, eliminandolo quando diventa biondo. Aggiungete la zucchina tagliata a pezzettini piccolissimi. Dopo un paio di minuti aggiungete il misto mare. Aggiustate di sale e pepe e ultimate la cottura.

Ungiamo la padella per cucinare le crepes con del burro. Quando la padella è calda, con un mestolo adagiamo un po’ dell’impasto. Facciamo cucinare per qualche secondo e giriamo per continuare la cottura dall’altro lato. A cottura terminata togliamo la crepe e proseguiamo sino a terminare la pastella.

Ora componiamo il piatto, farcendo ogni crepe con il ripieno di frutti di mare e zucchine e guarnendo con prezzemolo.

Si servono caldissimi.