Le madeleines di Knam

Le madeleines di Knam sono delle piccole conchigliette che si sciolgono in bocca, saranno sicuramente perfette per una gustosa merenda. Questi piccoli dolcetti possono essere confusi con dei piccoli plum cake o muffin, ma la loro consistenza è davvero unica, così come il loro profumo. La ricetta è presa dal bellissimo libro Dolce dentro .

Per le madeleines di Knam ho usato degli stampi in silicone, sicuramente con quelli in metallo la colorazione sarà differente e più uniforme.
La ricetta si può personalizzare secondo i propri gusti e si possono sostituire limone e vaniglia con gli aromi che più si preferiscono.

madeleines di Knam

Per 15 mini madeleines

  • 100 g uova intere
  • 40 g zucchero semolato
  • 10 g zucchero di canna
  • 10 g miele
  • 1 g sale
  • 90 g farina
  • 2.8 g lievito
  • 90 g burro
  • 1 baccello di vaniglia
  • scorza di un limone

Far fondere il burro al microonde o a bagno maria e lasciarlo raffreddare.
Versare in una ciotola le uova, gli zuccheri, il sale e gli aromi e sbiancare il tutto senza montare il composto.
Incorporare la farina ed il lievito, precedentemente setacciati, ed infine aggiungere il burro fuso raffreddato.
Coprire l’impasto delle madeleines e riporlo in frigo per almeno 2 ore. Questo passo è fondamentale per far sì che in cottura si gonfino correttamente e si formi la famosa gobbetta che tanto le contraddistingue.
Imburrare e infarinare gli stampi (io ho usato lo spray staccante Silikomart no stick), riempirli sino a ¾ con il composto e infornare a 210°C per circa 10′ (i bordi dovranno diventare dorati).
Sformare le madeleines di Knam e lasciarle raffreddare su una gratella.
Servire con un’eventuale spolverata di zucchero a velo.
Le madeleines di Knam si conservano per qualche giorno sotto una campana di vetro oppure in una scatola di latta.

Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI.

Precedente Sbrisolona con nocciole e khorasan di Roberto Rinaldini Successivo Torta morbida limone e fragole simil fantastik