La frolla fine di Montersino

La frolla fine di Montersino l’ho già presentata su questo blog e l’articolo lo trovate qui.
E’ una frolla fantastica da lavorare e che ha un’ottima resa quando si devono realizzare dei biscotti, perché risultano friabilissimi, delicati e golosi.
Come per tutte le frolle la si può aromatizzare seguendo i propri gusti.
Per esempio si può usare solo la vaniglia, un mix di vaniglia e fava di Tonka, cannella, zenzero, il mix per i biscotti di Natale.
Insomma, largo alla fantasia!

frolla fine di Montersino
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Per la frolla fine di Montersino

  • 225 gburro
  • 150 gzucchero a velo
  • 1 gsale fino
  • 60 gtuorli (3 tuorli)
  • q.b.aromi (semi di ½ baccello di vaniglia)
  • 375 gfarina 00 (debole per frolle e pan di spagna)

Strumenti

  • Planetaria
  • Frusta elettrica

Preparazione

  1. Pesare tutti gli ingredienti separatamente.

    Setacciare la farina in una ciotola e lo zucchero a velo in un’altra.

    Tagliare a dadini il burro e farlo diventare morbido: deve essere ad una temperatura di circa 10-14°C. Dovreste toglierlo dal frigo prima di iniziare l’impasto oppure passarlo un attimo al microonde, facendo attenzione a non scioglierlo.

    I tuorli devono essere a temperatura ambiente.
    Se non usate quelli in brick, sappiate che 60 g corrispondono a circa 3 tuorli.
    Per pesarli correttamente: rompere le uova e prelevare solo i tuorli, quindi amalgamarli con una forchetta. In questo modo sarà più facile prelevarne il quantitativo corretto.

  2. Nella ciotola della planetaria, con la foglia, impastare il burro a pezzettini, lo zucchero, gli aromi (io ho scelto solo la vaniglia) ed il sale.
    Unire i tuorli sbattuti un po’ alla volta.
    Quindi aggiungere la farina setacciata e lavorare brevemente: non si deve formare una palla, basta che gli ingredienti siano ben amalgamati. 

    Versare la frolla fra 2 fogli di carta forno, appiattire con le mani e porre a riposare in frigo per almeno 3 ore. 

    Si conserva per un paio di giorni in frigo e può essere anche congelata.

  3. Adesso vediamo come stenderla e cuocerla.
    La frolla fine di Montersino, da fredda, è molto dura, percui conviene spezzettarla con le mani ed impastarla nuovamente per renderla malleabile, facendo attenzione a non scaldarla troppo, altrimenti occorrerà riporla brevemente in frigorifero.

    Quando la frolla sarà diventata plastica, usando un po’ di farina, stenderla ad uno spessore di circa 5 mm e coppare usando la forma desiderata.

  4. Adagiare i biscotti su una placca ricoperta con carta forno e mettere le teglie in frigo per un’ora: questo permetterà alla frolla di stabilizzarsi e di mantenere meglio la forma in forno.

    Infornare in forno caldo statico a 170°C per circa 12′-14′ o comunque sino a doratura. Il tempo dipende dallo spessore e dalla forma, nonchè dal forno, quindi date sempre un’occhio!!

    Lasciar raffreddare su una gratella e conservare i biscotti dentro ad una scatola di latta o ad un contenitore ben chiuso.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!